Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

15/10/19

Bonino-Renzi, la trattativa al Nazareno


Categoria: COSE RADICALI
Pubblicato Lunedì, 13 Novembre 2017 15:28

Come da Congresso ultimo scorso, l'ala boniniana della diaspora post-Pannella è passata all'atto pratico, in vista delle prossime elezioni. Si tratta di mettere a frutto l'intenzione di creare una lista cosiddetta europeista che, nelle pieghe complicate del Rosatellum, trovi migliori fortune attraverso un apparentamento con il Pd.

 

A tal scopo, Emma Bonino ha visto oggi Matteo Renzi al Nazareno, accompagnata dal segretario di Radicali Italiani, Riccardo Magi, e da Benedetto Della Vedova di Forza Europa. Al termine l'ex ministro degli Esteri del Governo Letta è sgusciata via, lasciando l'incombenza di telecamere e microfoni ai sodali compagni.

 

Dalle loro dichiarazioni è emerso che si è trattato di un “incontro serio, l'inizio di un percorso che richiederà approfondimenti”. A Renzi è stato chiesto di fare tutto il possibile per far approvare lo Ius soli e la legge sul testamento biologico. Ciò – immaginiamo – costituirebbe il segnale buono per un accordo organico per il voto.

 

Per ora i protagonisti registrano l'utilità del confronto con “punti di contiguità e altri di diversità".

 

Detto in soldoni, siamo per ora in alto mare. La via è complicata, ma alla fine si confida sul fatto che per le urne tutto può far brodo... (red.)

 

 



Nuova Agenzia Radicale - Supplemento telematico quotidiano di Quaderni Radicali
Direttore Giuseppe Rippa, Redattore Capo Antonio Marulo, Webmaster: Roberto Granese
Iscr. e reg. Tribunale di Napoli n. 5208 del 13/4/2001 Responsabile secondo le vigenti norme sulla stampa: Danilo Borsò