Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

27/11/22

Officina Lara Facondi: una scuola di pensiero e scrittura ‘Oltre lo stereotipo’. Aperte iscrizioni seconda edizione del progetto


Categoria: CULTURA
Pubblicato Mercoledì, 13 Luglio 2022 12:13

di Giulia Anzani

 

Se si hanno tra i 18 e i 25 anni, e si ama la scrittura, non si possono perdere di vista tre date: 27, 28 e 29 settembre. Proprio in quei giorni dieci tra ragazze e ragazzi avranno occasione di seguire un percorso di formazione a un uso consapevole delle parole e della scrittura.

 

Le lezioni pratiche e teoriche saranno tenute da tre docenti d’eccezione: Paolo Di Paolo, scrittore e dottore di ricerca in Studi di storia letteraria e linguistica italiana; Giulia Blasi, scrittrice e giornalista; Vera Gheno, sociolinguista, saggista e traduttrice.

 

Il progetto è inserito nell’ambito dell’ottava edizione del festival delle creatività antimafia e dei diritti “Restart”, ed è organizzato dall’Officina Lara Facondi e dall’associazione daSud. Si terrà presso gli spazi di ÀP l’Accademia Popolare dell’antimafia e dei diritti, ospitata all’interno dell’IIS Enzo Ferrari di Cinecittà-Don Bosco. Le iscrizioni sono aperte dal 31 maggio al 31 luglio. Il bando e il programma completo sono consultabili online sul sito di ÀP Accademia

 

L’Officina Lara Facondi, è dedicata alla giornalista, attivista e compagna di viaggio di daSud e ÀP, scomparsa prematuramente a gennaio 2021 a seguito del decorso della malattia che, dal 2018, aveva invaso la sua vita costringendola ad affrontare un’immagine di sé che non riconosceva: quella della malata. 

 

L’ironia è invece l’elemento che spesso manca nella narrazione del cancro.” Scriveva nel suo articolo Di cancro, guerrieri e mostri da combattere. “Se ne parla, quando se ne parla, spesso a voce bassa, con tono cupo. Si raffigura con uomini e donne senza capelli, il volto emaciato e gli occhi spenti, quasi sempre in un letto d’ospedale. Per carità c’è anche quello, ma è sbagliato ridurre tutto a ciò che è una fase”.

 

Non sempre si hanno gli strumenti necessari per leggere le situazioni andando “oltre lo stereotipo”. Questo progetto metterà ad uso dei e delle partecipanti una cassetta degli attrezzi con tutto il necessario. Per chi ha voglia di ascoltare e mettersi alla prova, per chi vuole imparare la delicatezza dell’ascolto e capire la violenza del linguaggio, sarà un’occasione da non perdere.

 


 

 



Nuova Agenzia Radicale - Supplemento telematico quotidiano di Quaderni Radicali
Direttore Giuseppe Rippa, Redattore Capo Antonio Marulo, Webmaster: Roberto Granese
Iscr. e reg. Tribunale di Napoli n. 5208 del 13/4/2001 Responsabile secondo le vigenti norme sulla stampa: Danilo Borsò