Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

23/11/20

I Solisti del Teatro: Tortora, la storia della colonna infame – la Giustizia infranta. Intervista a Luigi di Majo, autore e regista


Categoria: TEATRO
Pubblicato Sabato, 20 Luglio 2019 12:44

Nell’ambito della XXVI Edizione de “i Soliti del Teatro” che si svolge ai Giardini della Filarmonica in via Flaminia a Roma (12 luglio / 4 settembre 2019), martedì 16 luglio vi è stata la rappresentazione teatrale “Tortora, la storia della colonna infame – la Giustizia infranta”, testo e regia dell’avvocato Luigi di Majo

 

Giudici e Avvocati hanno messo in scena la drammatica vicenda del processo a Enzo Tortora, arrestato e condannato a dieci anni di reclusione dalla Corte di Assise di Napoli il 17 settembre 1985.In seguito all'arresto e alla condanna fu poi assolto per palese errore giudiziario. Enzo Tortora ha subito una grave ferita psichica e fisica che lo ha condotto alla morte il 18 maggio 1988.

 

“ … Sono innocente, lo grido da tre anni, lo gridano i fatti che sono emersi nel dibattimento. Io sono innocente. Spero nel profondo del mio cuore che lo siate anche voi…” – ripeteva Enzo Tortora…

 

Quella che segue è una conversazione con Luigi di Majo prima della stessa rappresentazione.

 


 

- Tortora, la storia della colonna infame – la Giustizia infranta. Intervista a Luigi di Majo, autore e regista (Agenzia Radicale Video) 

 

 



Nuova Agenzia Radicale - Supplemento telematico quotidiano di Quaderni Radicali
Direttore Giuseppe Rippa, Redattore Capo Antonio Marulo, Webmaster: Roberto Granese
Iscr. e reg. Tribunale di Napoli n. 5208 del 13/4/2001 Responsabile secondo le vigenti norme sulla stampa: Danilo Borsò