Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

23/11/20

Todi Festival 2019. Teatro: Lezioni di Sarah, con Galatea Ranzi e Martina Galletta


Categoria: TEATRO
Pubblicato Lunedì, 26 Agosto 2019 18:19

Cosa ci fa Sarah Bernhardt tra il pubblico in un teatro dove una giovane attrice, di nome Marie, è stata convocata per un provino? La divina, che è ad oggi considerata una delle più grandi attrici teatrali del XIX secolo, è lì - in un gioco spazio/tempo - che osserva con occhi acuti e severi la ragazza e non manca di cogliere l'occasione di aggiungere il suo arguto e puntuto giudizio. 

 

La giovane risponde tra imbarazzo, soggezione e orgoglio. È una occasione unica ... lo spunto di un dialogo serrato e senza ipocrisie sul teatro, la sua drammatica e coinvolgente, qualche volta crudele, realizzazione, in bilico tra esaltazione e ricadute, tra fierezza e timori... 

 

La voix d'or ("La voce d'oro") - così è soprannominata la Bernhardt - incalza con l'autorevolezza della sua storia di protagonista assoluta che non si ferma davanti a nulla. La giovane Marie accetta la sfida con impudenza e anche fascinazione... Il pubblico ne viene coinvolto.

 

"Lezione di Sarah" tratta da "L'Arte del teatro" di Sarah Bernhardt è una stimolante  occasione di partecipare al teatro in modo non passivo ma coinvolgente e pieno di energia. 

 


 

Quello al Teatro Comunale di Todi, in occasione della XXXIII edizione di Todi Festival 2019, è stato domenica 25 agosto quasi un debutto nazionale.

 

Lo spettacolo liberamente ispirato appunto all’arte del teatro di Sarah Bernhardt per la drammaturgia di Pino Tierno con la regia di Ferdinando Ceriani. La Bernhardt è stata interpretata da una bravissima Galatea Ranzi e l’opera, come detto, è una rielaborazione drammaturgica del libro L’Arte del Teatro che la grande attrice scrisse “per divertirmi ma anche per rendermi utile” alla fine della sua lunga vita artistica.

 


 

Se il libro riunisce e rielabora i ricordi e gli insegnamenti di una vita dedicata al teatro, in questo testo tutto viene filtrato e riadattato in un dialogo, pieno di vita e di passione, tra Sarah e le aspirazioni e i sogni di Marie, la giovane aspirante attrice (interpretata da un’ottima Martina Galletta) pronta a mettere tutto in gioco pur dimostrare di poter stare su quel palcoscenico.

 


 

Il primo settembre Lezione di Sarah si replica a Roma nell’ambito della XXVI edizione de I Solisti del Teatro (12 luglio - 04 settembre 2019) ai Giardini della Filarmonica romana in Via Flaminia, 118.

 

È un grande atto di amore per il teatro – recita la locandina di questa manifestazione -, un gioco di specchi in cui si riflettono le grandi eroine della drammaturgia europea, da Fedra Chimena Ofelia, offrendo alla vista dello spettatore quel lato oscuro del mestiere di attore di teatro, a lui generalmente precluso, in cui si cela la fatica di fare teatro, quel senso di irrealizzabile perfezione che l’attore persegue, quella tensione, quel dolore, quell’irrefrenabile  gioia di essere i “messaggeri imperfetti della poesia” come scriveva Giorgio Strehler.

 

 

 

XXXIII edizione di Todi Festival ( 24 agosto / 1 Settembre 2019)

- Todi Festival 2019 al via con la grande pittura di Di Stasio, Gandolfi 

Todi Festival 2019. Mostra #MeuAyrton-Ayrton Senna alla velocità del cuore, foto di Paola Ghirotti

 

 



Nuova Agenzia Radicale - Supplemento telematico quotidiano di Quaderni Radicali
Direttore Giuseppe Rippa, Redattore Capo Antonio Marulo, Webmaster: Roberto Granese
Iscr. e reg. Tribunale di Napoli n. 5208 del 13/4/2001 Responsabile secondo le vigenti norme sulla stampa: Danilo Borsò