Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

14/08/20

Firenze Tv: Paola Cortellesi, "Il catalogo Peppino Amato" da "Frasario essenziale per passare inosservati in società" di Ennio Flaiano


Categoria: TEATRO
Pubblicato Martedì, 19 Maggio 2020 21:26

Performance di Paola Cortellesi su Firenze Tvmercoledì 20 maggio ore 20,45. L’attrice legge di Ennio Flaiano”Il catalogo Peppino Amato" da "Frasario essenziale per passare inosservati in società”.

 

Flaiano scriveva per OggiIl MondoIl Corriere della Sera ed altre testate giornalisti. Collaborò con Fellini alla stesura del soggetto e della sceneggiatura di capolavori come La StradaLa Dolce Vita e 8½.

 

Frasario essenziale per passare inosservati in società 

 

Nel 1969 Flaiano registra, su singole schede dattiloscritte, un repertorio di frasi e di frammenti verbali che, come suggerisce il titolo autografo, sembra voler dare testimonianza dell’opacità linguistica della società contemporanea. Un brogliaccio a cui lo scrittore attinge mentre lavora ad altri testi, utilizzandolo ad esempio per costruire la battuta di un personaggio o una mirabile pagina del racconto Oh, Bombay!, in Il gioco e il massacroI.

 

Qui un televisore portatile, improvvisamente fuori controllo, rovescia su un attonito spettatore queste (e altre) frasi che si succedono in ordine sparso, senza pause, in un vortice da cui sembra assente ogni significato.

 


 

Peppino Amato è stato un protagonista del cinema italiano, attore, sceneggiatore, regista ma soprattutto produttore.

 

Come regista è riuscito a dirigere Totò in uno dei suoi pochissimi film drammatici con “Yvonne la nuit” (1949) ma è innanzitutto come produttore che ha lasciato il segno: i primi film dei fratelli De Filippo e di Vittorio De Sica tra cui “Umberto D.” (1952), i capolavori di Alessandro Blasetti “La cena delle beffe” (1941) e “Quattro passi fra le nuvole” (1942), “Francesco, giullare di Dio” (1950) di Rossellini“Un maledetto imbroglio” (1959) di Germi, tratto dal capolavoro di Gadda “Quer pasticiaccio brutto de via Merulana” (1957) e il film italiano più famoso “La dolce vita” (1960).

 

Le indecisioni degli altri produttori stavano facendo fallire il progetto e Amato fece intervenire Angelo Rizzoli con cui produsse successivamente la fortunata serie di “Don Camillo” di Julien Duvivier  per finanziare con lui il film.

 

 

 

Il catalogo di Peppino Amato

 

“Ti mando la collezione del filologo”

 

·                     Per il gran freddo ho dovuto far mettere due gladiatori in più al termosifone;

·                     Saluti dalle pernici del Monte Bianco;

·                     Apriamo una paralisi;

·                     Si sono tutti alcolizzati contro di me;

·                     In quanto ad idee politiche io e lei siamo agli antilopi;

·                     Le zucchine mi piacciono trafelate;

·                     Si picchiavano che sembravano due argonauti (energumeni) 

                      (la specificazione è propria di Flaiano);

·                     Si accorse che era incinta perché non le venivano più le amministrazioni;

·                     Non fanno che rimproverarsi a Vicenza;

·                     La sera ci mettiamo sulla veneranda a guardare il paesaggio;

·                     Ho un salottino tutto di Rimini;

·                     Mi sono tagliato il pipistrello del pollice?

                      ed ho dovuto farmi un’iniezione sotto Catania;

·                     Mia moglie fa una cura contro le vene vanitose;

·                     Ma questo lo discuteremo in separata sedia;

·                     Lei aveva una bella stuola di visone e per gioiello un brioche al collo;

·                     Scivolò sulla sogliola 

                      e si ruppe una gamba per operarlo dovettero fargli l’anastasia;

·                     Si dicono che contiene le vitamine, ma io lo mangio lo stesso;

·                     Ti piace il mio bastone? È di malaga;

·                     Le inferriate sono di ferro sbattuto;

·                     Mi sono fatto mettere le iniziative sulla camicia;

·                     Tutto il giorno sul pavimento prostituite a dare la cera;

·                     Ho un completo d’inferiorità;

E per finire:

·                     In fondo si tratta di una sciocchezza e, per una volta, uno Transvaal!”

 

E poi dicono che bisogna imparare l’italiano. Bisogna imparare gli italiani.

 


 

 

FIRENZE TV - Programma dal 19 al 24 maggio

 

 

Firenze Tv è un’iniziativa sul Web multicanale e multiofferta della Fondazione Teatro della Toscana per far vivere il teatro direttamente a casa degli spettatori, stante il momento di silenzio e necessaria chiusura delle sale a salvaguardia della salute pubblica a fronte alla diffusione del Covid-19.

 

Innanzitutto, un canale YouTube Firenze Tv , con video originali creati ad hoc da artisti.Le interpretazioni iniziano alle 20:45, l’orario di inizio canonico degli spettacoli in stagione al Teatro della Pergola.

 

Poi, contenuti a carattere storico pubblicati sui canali social della Fondazione a cura del proprio Centro Studi, e i contributi dei Nuovi e della Scuola di formazione del mestiere dell’attore l’Oltrarno diretta da Favino, fondamentali per la dinamicità della piattaforma. La FirenzeTv è un’iniziativa in collaborazione con Controradio.

 

Lunedì 18 maggio 2020

 

12.00 L’arte del Novecento

Sergio Risaliti presenta

Luigi Colombo (Fillia), “Aeropittura”

Renato Paresce, “La donna alla finestra”

 

18.00 Appuntamento con il Campus della Musica

Claudio Fabi interpreta “Cammino all’orizzonte” di Claudio Fabi

 

18.30 iNuovi (su Spotify)

Più forte ti scriverò

Claudia Ludovica Marino, Francesco Grossi, “Lettera di Fitzgerald alla figlia”

Sebastiano Spada, “Lettera di Chaplin alla figlia”

Mattia Braghero, “Lettere di Al Capone al figlio Sonny”

 

19.00 Incontro con la chitarra classica 

Flavio Cucchi, "Allegro" di A. Vivaldi dal concerto in re maggiore

 

20.45 Lunedì danza

Compagnia Virgilio Sieni

“Solo Goldberg Variations”

 

 

Martedì 19 maggio

 

PergolaTV – Secondo me… 

Intervista a Vinicio Marchioni

 

18.30 iNuovi (su Spotify)

Più forte ti scriverò

Beatrice Ceccherini, Lorenzo Volpe, “Lettere fra Eduardo e Peppino De Filippo”

Ghennadi Gidari, “Lettera di Eduardo De Filippo al Ministro”

Filippo Lai, “intervista a Luigi De Filippo”

 

20.45 

Walter Leonardi e Luisa Bigiarini, 

"Coppia in quarantena" di Walter Leonardi

 

 

Mercoledì 20 maggio

 

18.00 Appuntamento con il Campus della Musica 

Beatrice Innocenti canta “Anima Mundi”

dall’opera "Anima Mundi” di Carmen Fernandez e Claudio Fabi

 

18.30 iNuovi (su Spotify)

Più forte ti scriverò

Athos Leonardi, Davide Arena, “Ti amo Jenny” - Lettere di Karl Marx alla moglie

Luca Pedron, “Reach for the sun” - Lettera di Charles Bukowski al suo editore John Martin”

Erica Trinchera, “Lettera di Jim Morrison a Wallace Fowlie”

 

19.00 Fiorentini illustri e sconosciuti 

Filippo Melli presenta “Giacomo di Lusitania, Cardinale del Portogallo”

 

20.45

Paola Cortellesi, "Il catalogo Peppino Amato" da "Frasario essenziale per passare inosservati in società" di Ennio Flaiano

 

 

Giovedì 21 maggio

 

PergolaTV – Secondo me…

Intervista a Lucia Poli

 

18.30 iNuovi (su Spotify)

Più forte ti scriverò

Laura Pinato, Anastasia Ciullini, “Lettera di Maria Antonietta a sua sorella”

Nadia Saragoni, Maddalena Amorini, Alessandra Brattoli, “Lettere dal carcere di Pozzuoli”

 

20.45

Valeria Solarino, "Moravagine" di Blaise Cendrars

 

 

Venerdì 22 maggio

 

17.00 Le fiabe dei Fratelli Grimm

Allievi secondo anno Scuola per attori “Orazio Costa”

Giovanna Chiara Pasini “I tre omini del bosco”

Eleonora Sicurella “Il prode piccolo sarto”

Alberto Macherelli Bianchini “L’asinello”

 

18.30 iNuovi (su Spotify)

Più forte ti scriverò

Fabio Facchini, “Lettera di Mick Jagger e Keith Richards, l'origine dei Rolling Stones”

Davide Diamanti, Filippo Lai, “Lettera del Voyager Interstellar Record Committee a Chuck Berry”

 

20.45

Stefano Accorsi, “Favole al telefono” di Gianni Rodari

 

 

Sabato 23 maggio

 

PergolaTV – Secondo me…

Intervista a Enzo Decaro

 

18.30 iNuovi (su Spotify)

Suspense - Un weekend da paura

Athos Leonardi, Federica Cavallaro, Davide Diamanti, “I maghi del brivido - Testimone oculare - I parte”

 

20.45

FirenzeTV sono anch’io

Lorenzo Polidori,

"Travelling" di Lorenzo Polidori

 

 

Domenica 24 maggio

 

18.30 iNuovi (su Spotify)

Suspense - Un weekend da paura

Lorenzo Volpe, Filippo Lai, Mattia Braghero, “I maghi del brivido - Testimone oculare - II parte”

 

20.45

Sistema Museale dell'Università di Firenze

“Il colle di Galileo”

 

NCmedia - Ufficio Stampa

Marco Giovannone

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

347-0370102

Nicola Conticello 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

327-1428003

www.ncmedia.it

fb: NCmedia

 

 



Nuova Agenzia Radicale - Supplemento telematico quotidiano di Quaderni Radicali
Direttore Giuseppe Rippa, Redattore Capo Antonio Marulo, Webmaster: Roberto Granese
Iscr. e reg. Tribunale di Napoli n. 5208 del 13/4/2001 Responsabile secondo le vigenti norme sulla stampa: Danilo Borsò