Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

26/03/19

Aung San Suu Kyi, Premio Sakharov 23 anni dopo


Pubblicato Martedì, 22 Ottobre 2013 17:43

A distanza di 23 anni dall'assegnazione Aung San Suu Kyi ha potuto ritirare a Strasburgo il Premio Sakharov per la libertà di espressione del Parlamento Ue. 

 

"Per me è un momento di gioia e di grande significato", ha detto l'eroina birmana, parlando davanti all'aula dell'Europarlamento e ricordando poi l'importanza del Premio e degli scritti del dissidente sovietico per poi concludere chiedendo il sostegno e la solidarietà dell'Europa.

 

"Spero che sarete nostri amici nel nostro continuo sforzo per assicurare i diritti democratici. Abbiamo bisogno di istruzioni, di sanità, della libertà e del diritto di forgiare il nostro destino, di poter decidere cosa sia meglio per noi stessi", ha detto Aung San Suu Kyi. (fonte Ansa)



Nuova Agenzia Radicale - Supplemento telematico quotidiano di Quaderni Radicali
Direttore Giuseppe Rippa, Redattore Capo Antonio Marulo, Webmaster: Roberto Granese
Iscr. e reg. Tribunale di Napoli n. 5208 del 13/4/2001 Responsabile secondo le vigenti norme sulla stampa: Danilo Borsò