Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

21/07/18 ore

Penelope e l’inferno del non ritorno



Debutto domenica 15 luglio ore 16.00 (Sala Frau) a Spoleto Festival dei Due Mondi dello spettacolo "Penelope - Omero-Ovidio-Atwood" regia di Matteo Tarasco con Teresa Timpano, musiche originali di Mario Incudine, scene e costumi di Francesca Gambino e Laura Laganà.

 

 

Una donna tra terra e mito, tra il rosso della passione e il bianco dell’anima, il blu, il viola, persino il grigio che sembra evocare un frame di una pellicola del passato: non più un racconto che ci restituisce il personaggio di una donna remissiva, ma che sa comunque essere anche determinata, un’immagine che trascolora – appunto – nella leggenda, bensì qualcosa di vero, che l’avvicina all’oggi, a partire dal testo, meno aulico, più strutturato su una prosa moderna, che sa sottolineare momenti universali e colpire con la forza delle parole; ma anche, come si diceva, attraverso una regia che riscopre il gusto della messa in scena, che fa delle diverse componenti della rappresentazione strumenti che battono all’unisono per trasporre il concetto di testo che supera tempo e spazio.

 


 

  

“Penelope è un poema erotico e disperato – scrive in una nota il regista Matteo Tarasco -, che espone con lucida follia e altissimo linguaggio le pene di un amor ritrovato, ma invivibile. Uno struggente grido di estasi erotica, che si trasforma in agonia.  Penelope illustra le più atroci conseguenze dell’amore ripercorrendo l'Odissea dal punto di vista di Penelope, la quale oramai defunta racconta il ritorno di Ulisse come mai è stato raccontato.  È la storia di un'ossessione amorosa, un’ossessione che si fa verbo, strappando ogni singola parola al marasma di gemiti inarticolati in cui questa donna innamorata affoga e si dibatte.

 


 

I suoi occhi troppo annebbiati dalle lacrime non vedono il mondo e i drammi che lo sconvolgono, ma si fanno testimoni di un desolato finale di partita, in una terra di nessuno, dove Penelope si aggira impaurita, triste e solitaria. Raccontare in scena il mito di Penelope oggi, significa esser consapevoli di tutto questo, significa sfidare, sulle assi del palcoscenico, l’essenza più profonda del proprio essere, significa lanciare una sfida agli spettatori: una sfida a valicare il confine dello specchio, una sfida a spogliarsi della maschera per offrirsi nudi al cospetto di Verità”.

 

  

 

 

Matteo Tarasco Cv

Matteo Tarasco è stato il primo e unico regista italiano nominato Membro del LINCOLN CENTER THEATRE DIRECTORS LAB (New York City), dove ha lavorato nel 2006 e 2007.
Nel dicembre 2006, il Presidente della Repubblica Italiana gli conferisce il Premio PERSONALITA’ EUROPEA PER IL TEATRO 2005 come migliore regista emergente.

Dal 2007 al 2009 è Regista Ospite presso LAMDA - LONDON ACADEMY OF MUSIC AND DRAMATIC ART.
E’ stato Direttore Artistico di “SOLITARI” programma televisivo di RAISAT.
Ha diretto attori quali Gabriele Lavia, Monica Guerritore, Giuseppe Cederna, Tullio Solenghi, Mariano Rigillo, Laura Lattuada, Glauco Mauri.

 


 

Teresa Timpano cv

Inizia la sua formazione con la tragedia greca Antigone nel 1998 con Antonio Salines. Dal 2002 al 2005 frequenta - conseguendo il diploma di attrice - l’Accademia d’ Arte Drammatica Nico Pepe di Udine. Fonda nel 2006 a Reggio Calabria la compagnia Scena Nuda con la quale produce spettacoli teatrali collaborando con vari artisti tra i quali Giovanni Battista Storti, Antonio Salines, Massimiliano Speziani, Giampiero Cicciò, Michela Lucenti Matteo Tarasco, Filippo Gessi, Anusc Castiglioni. Dal 2007 al 2009 lavora con : Walter Manfrè, GeppyGleijeses, Andrea Battistini, Nicoletta Robello Gigi Dall’Aglio ecc... Nel 2009 consegue il diploma di alta formazione e specializzazione “ L’Attore Europeo tra teatro danza e musica” presso Fondazione Teatro Due, Teatro Stabile di Parma dove incontra Michela Lucenti/Balletto Civile con la quale inizia un nuovo percorso sul teatro fisico per 3 anni. Nel 2010 ha diretto presso il Teatro Odeon di Reggio Calabria il progetto “Teatro per Te” stagione teatrale nazionale di Teatro ragazzi.

 


 

Tra il 2010 e il 2011 in partenariato con il Comune di Roma, dirige il progetto di laboratorio permanente per minori a rischio “San Luca in Scena” presso il Teatro Comunale di San Luca in Aspromonte. Nel 2012 vince il bando di selezione indetto dalla Regione Calabria POR 2007/2013 in partenariato con il Comune di Reggio Calabria, per la direzione della residenza teatrale triennale Multidisciplinare TeatRhegion presso il Teatro Zanotti Bianco di Reggio Calabria. Dal 2012 dirige il Festival teatrale itinerante “Miti Contemporanei”, promosso dall’Ente Provincia di Reggio Calabria fino al 2015 e successivamente dalla Regione Calabria. Nel 2015 vince il bando indetto da Regione Calabria e Mibact, in partenariato con il Comune di Reggio Calabria, per la direzione della Residenza artistica Yard di Reggio Caabria. Nel 2015 vince la menzione speciale del premio ‘Giovani Realtà’ di Udine per l’interpretazione con il testo ‘Pasifae’ di Filippo Gessi. Nel Gennaio 2017 ha diretto il laboratorio di training dell’attore del corso triennale per attori e nel Corso propedeutico per attori presso Civica Accademia D’Arte Drammatica ‘Nico Pepe’ di Udine; insegna dizione e voce nel Corso propedeutico per attori promosso da Civica Accademia D’Arte Drammatica ‘Nico Pepe’ di Udine e Scena Nuda Residenza Atistica Yard-RC; produce e interpreta ‘Penelope’ Regia Matteo Tarasco, Musiche originali Mario Incudine. Co-Produzione Scena Nuda-Festival Miti Contemporanei- Accademia di Belle Arti Reggio Calabria.

 

 

 

PENELOPE 

Omero – Ovidio – Atwood 

Drammaturgia e Regia/ Written and directed by  Matteo Tarasco

Con/With Teresa Timpano

Musiche originali/ Original music Mario Incudine

Scene e Costumi/ Scenes and costumes Francesca Gambino e Laura Laganà

Foto di Scena/Scene Foto Pino Le Pera

Co-Produzione/ Co-production Scena Nuda - Festival Miti Contemporanei e Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria

 

 

 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna