Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

19/06/19 ore

LIBRI

L’Italia racconta Israele 1948-2018 a cura di Mario Toscano

Nel 1948 rinasce ufficialmente lo Stato di Israele. Come venne visto questo evento in Italia? E come sono state riportate nel nostro Paese le vicende che lo hanno coinvolto fino ai nostri giorni? Mario Toscano, docente di Storia contemporanea presso la Sapienza Università di Roma ha curato un piccolo volume: “L’Italia racconta Israele 1948-2018” pubblicato da Viella libreria editrice, nel tentativo non solo di soddisfare queste due curiosità, ma anche e soprattutto per offrire ”uno spaccato della storia della cultura, della società e dell’informazione in Italia in settant’anni di vita democratica di fronte alla rivoluzione rappresentata nella condizione dell’ebraismo contemporaneo dalla rinascita di uno Stato”. di Elena Lattes

L’acquaiola, il romanzo di Carla Maria Russo vince il Premio Pavoncella 2019 per la letteratura

Vincitore del Premio Pavoncella 2019 per la letteratura (conclusosi il 15 giugno a Sabaudia), il romanzo “L’acquaiola” (ed. Piemme) di Carla Maria Russo, ha senz’atro meritato tale riconoscimento per maturità stilistica e contenuti significativi. di Giovanna D’Arbitrio

Quelle spie all’ombra del Tempio. Esce Secretum, il nuovo libro di Barbara Frale

Spie e informatori furono decisivi nel processo ai Templari. È quanto emergedal nuovo libro di Barbara Frale, Secretum. Il ruolo degli informatori nel processo ai Templari (prefazione di Franco Cardini, ed. Nuova Argos, Collana ‘Segreti’ diretta da GFL, pp. 230, euro 10, info). Nel pamphlet che si fonda su documenti in gran parte inediti, la storica, Officiale presso l’Archivio Segreto Vaticano, mostra come il processo ai Templari, per gli storici “il primo processo politico dell’età moderna”, si ordì e si mosse in un ginepraio inestricabile di informazioni e controinformazioni. di Silvia Lanzani

L’album di Lilly di Uri Jerzy Nachimson

Lilly nasce il 25 dicembre del 1915 a Wloszczowa, una cittadina della Polonia a metà strada fra Cracovia e Lodz. Ragazzina vivace e brillante, trascorre la sua infanzia e l’adolescenza nella spensieratezza, sognando, come tutti i suoi coetanei, e tentando più tardi di realizzare con determinazione le sue ambizioni, immersa abbastanza felicemente negli affetti degli amici, dei primi amori, ma soprattutto di una famiglia numerosa e variegata. di Elena Lattes

L’Alleluja di Susanna, di Enrico Rufi. Testimonianza di una fede autentica

Nell’approssimarsi della Pasqua, ci sembra giusto ricordare il libro che commemora Susanna Rufi, una ragazza che sperava in un mondo migliore e che aveva accolto con entusiasmo l’appello di Papa Francesco ai giovani. di Giovanna D’Arbitrio

I nomi dello sterminio, di Anna Vera Sullam Calimani

Qualunque sostantivo è strettamente legato al suo significato, dunque attribuire un nome implica, in un certo qual modo, dare un senso. Come si può allora definire quello che è stato così tragicamente fuori dall’ordinario e dalla comprensione umana, come lo sterminio nazista? di Elena Lattes