Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

22/11/17 ore

LIBRI

Scuola, religione cattolica e Nuovi movimenti religiosi: intervista a Raffaella Di Marzio

Il testo di Raffaella Di Marzio Nuovi movimenti religiosi: una sfida educativa pone un problema concreto da cui possono scaturire interrogativi anche più ampi in merito alla convivenza religiosa nella istituzione scolastica. L'analisi della esperta di Nuovi movimenti religiosi e docente di religione cattolica si concentra appunto su questo volto dei gruppi religiosi minoritari… di Camillo Maffia

Tristan e Isolde: il canto della notte di Adele Boghtich

Si può trattare approfonditamente in poco meno di duecento pagine un’opera lirica e la vita del suo compositore, in maniera tale da tracciarne un quadro esaustivo, ma piacevole e interessante anche per chi non è un esperto di musica o di biografie? di Elena Lattes

Turno di notte di Giovanna Zucca. Letture sotto l’ombrellone

Candidato al Premio Pavoncella 2017 per la narrativa, il romanzo di Giovanna Zucca, “Turno di Notte” (Ed. Fazi), anche se non ha ricevuto alcun premio, è un libro gradevole che si può leggere in relax sotto l’ombrellone. di Giovanna D’Arbitrio

Mondomio di Cristiano Carta

Siamo ad un altro libro di poesie di Cristiano Maria Carta, Mondomio, Edizioni Libreria Croce, dove l’autore continua la sua ricerca linguistica in una dimensione elaborata quanto profondamente sentita. Pensieri, persone e luoghi che ritornano, s’intrecciano, si mescolano e le date degli anni che passano… solo numeri senza tempo. di Giovanni Lauricella

La Randagia di Valeria Montaldi. Coinvolgente thriller sulla condizione femminile

Tra i libri finalisti candidati al Premio Pavoncella, “La Randagia”diValeria Montaldi (Edizioni Piemme), sotto le mentite spoglie del genere thriller, sollecita profonde riflessioni sulle problematiche della condizione femminile passata e presente. di Giovanna D’Arbitrio

La “Révolution” di Macron

Il 2016 è l’anno in cui il “fenomeno” è esploso: e Macron si è…messo in proprio. Il 2017 è l’anno in cui è riuscito…. Ma è opportuno fare un passo indietro. Macron non è parigino. E’ nato ad Amiens da una famiglia di medici, nel 1977. Ha però frequentato nella capitale il liceo Henry IV e la famosa E.N.A. (Ecole Nationale d’Administration), due luoghi alti per cui passano tanti politici francesi; ha frequentato “Sciences Po.”; ma la vera svolta “formativa “la ha avuta con Paul Ricoeur, l’eminente pensatore tra i maggiori interpreti del pensiero del novecento, incontrato fortuitamente (cercava qualcuno per archiviare i documenti del suo archivio personale), dal quale imparò “il secolo precedente e a pensare la storia”, come lui stesso scrive appunto in “Révolution”, il libro che commentiamo per capire il personaggio e la sua vicenda. di Silvio Pergameno