Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

21/05/24 ore

MUSICA

La V^ edizione del Mediterraneo Radio Festival nel Convento dei Padri Cappuccini di Nocera Terinese (CZ)

Nel pittoresco borgo di Nocera Terinese (CZ) c’è un’affascinante struttura, permeata da una storia lunga oltre cinque secoli, che rappresenta un autentico patrimonio architettonico e culturale: il Convento dei Padri Cappuccini. Inizialmente concepito come luogo transitorio, di rifugio e di assistenza per i bisognosi, il Convento ha assunto la nobile funzione di centro di studio e di meditazione, resistendo con eleganza alle vicissitudini del tempo. Come per molte altre costruzioni e testimonianze del passato, la sua integrazione armoniosa nel contesto contemporaneo rappresenta una sfida ma anche un’opportunità per valorizzarne le caratteristiche uniche… di Giulia Anzani

Al via la IV edizione della Stagione Sinfonica al Teatro Politeama di Catanzaro

Il Teatro Politeama di Catanzaro si prepara ad aprire le porte alla quarta edizione della sua rinomata stagione sinfonica, sotto la direzione artistica del Mastro Filippo Arlia. L’evento inaugurale è fissato per il 22 marzo e promette una serata eccezionale con il Tchaikovsky Pop Contest”, un omaggio speciale al celebre musicista Saverio Arlia, fondatore del Conservatorio di Musica “P. I. Tchaikovsky”… di Giulia Anzani

Jazz Reset

Le plebi partecipi degli attuali processi “a catastrofe” di mediatizzazione avanzata del pianeta e dell’Antropocene con riscaldamento climatico e emergenza pandemica a cui ha fatto seguito il rischio in costante escalation di III guerra mondiale con olocausto nucleare e estinzione della vita sul pianeta, a tutt’oggi non manifestano iniziative che permettano di salvare la pelle agendo in modo da determinare cambiamenti in direzione di un’inversione di tendenza… di Raffaele Cascone

James Senese. Il guardiano della terra antica

Vado a Miano, a vedere James Senese, a casa sua, 50 anni dopo la mia ultima visita del 1973. Percorro a piedi i tre chilometri della strada di campagna in discesa che dalla fermata “Frullone” della metropolitana 1, porta alle palazzine dello storico condominio Ice Snei, a poca distanza dal gigantesco murales dedicato a James.
La metropolitana 1 in quella zona diventa una ferrovia extra-urbana, a distanza ridottissima dal centro. Sulla strada tra i pochi palazzetti spuntano ancora strade di campagna verso antiche masserie, come nella famosa foto di copertina del primo album, storico, Napoli Centrale… di Raffaele Cascone

Conversazione con Lino Vairetti, cantante e chitarrista degli Osanna

Il mio incontro con la musica degli Osanna avvenne durante i miei 12 anni, quando mi regalarono un disco che, una volta messo sul piatto, mi proiettò in una dimensione diversa e inattesa di quella che era la musica secondo la mia concezione e di quello che era stato il mio ascolto fino a quel momento. Musica e parole furono per me la spinta nella ricerca di quella stessa intensità passionale e intellettuale: grazie a quelle emozioni compresi il senso dell’agire sociale e dell’azione politica - comprendendo come ogni gesto, ogni pensiero sia già un agire politico… di Antonello Anzani

Budapest. Con Veluska e la sua balena, Péter Eötvös  riscrive magistralmente le regole della creazione operistica moderna

La “letteratura musicale” ungherese sta vivendo  il momento migliore in questo inizio di stagione operistica. Dal romanzo al film e poi ancora, all’Eiffel Studio di Budapest, l’Opera Nazionale presenta l’ultima produzione di Péter Eötvös che é anche la prima da lui sua scritta in Ungherese e in assoluto la prima mai composta in quella lingua. Allo stesso tempo celebra l'ottantesimo compleanno del compositore di fama mondiale, nel gennaio prossimo 2024… di Vincenzo Basile Polgàr