27/05/17 ore

CINEMA

Cannes 2017: Cary Grant sconosciuto, la Clinica della Kidman e La Famiglia di Trintignant

Happy End è la cronaca dell'implosione indentitaria di una famiglia dell’alta borghesia francese, chiusa nel suo arroccamento sociale ed economico per difendersi da contaminazioni di ogni genere, non ultima quella dell’immigrazione in corso, a Calais. Il regista si serve ancora di Isabelle Huppert e di Jean Louis Trintignant, con i quali costruì Amour (2012) forse la sua opera maggiore, almeno finora. di Vincenzo Basile

 

 Cannes 2017. Vivacità delle polemiche: ecco la questione morale di V.B. (Agenzia Radicale)

 - Cannes 2017, è la volta del Male e suoi derivati. Ma il cielo della Croisette è sempre più blu di V.B. (Agenzia Radicale)

The Dinner di Oren Moverman. Bullismo: cause ed effetti

The Dinner,  il film di Oren Moverman sul tema del bullismo, tratto dall’omonimo romanzo dell’olandese Herman Koch, è in effetti  il terzo remake cinematografico,  giunto dopo Het Diner di Menno Meyjer e I Nostri Ragazzi di Ivano De Matteo. di Giovanna D’Arbitrio

Cannes 2017, è la volta del Male e suoi derivati. Ma il cielo della Croisette è sempre più blu

Faute D’Amour ultima fatica del russo Andrey Zvyagintsev, affermatosi proprio a Cannes con il suo penultimo, acclamato Leviatan (2014) e’ la riproduzione microcosmica della nuova grande Russia riciclatasi dal Post Sovietismo all’individualismo più estremo. di Vincenzo Basile

 

 Cannes 2017. Vivacità delle polemiche: ecco la questione morale di V.B. (Agenzia Radicale)

Cannes 2017. Vivacità delle polemiche: ecco la questione morale

Cannes e polemiche, per i due film in concorso prodotti daNetflix (Okja di Bong Joon Ho e The Meyerowitz Stories di Noah Baumbach) che non saranno distribuiti nei cinema, come ampiamente annunciato dai produttori. di Vincenzo Basile

Tutto quello che vuoi, di Francesco Bruni. Generazioni a confronto in una storia delicata

Tutto quello che vuoi, scritto e diretto da Francesco Bruni, a quanto pare è nato da diversi  input che il regista ha saputo ben bilanciare in un film delicato e commovente: la malattia di suo padre, colpito da Alzheimer, la lettura del libro ”Poco più di niente” di Cosimo Calamini da cui ha tratto in parte ispirazione, la generazione dei nuovi giovani coatti di Roma. di Giovanna D’Arbitrio

The Circle di James Ponsoldt, nuove tecnologie e privacy

The Circle, film scritto e diretto dal regista James Ponsoldt, tratto dall’omonimo romanzo di Dave Eggers fa discutere sui pericoli delle nuove tecnologie, su social e violazioni della privacy. di Giovanna D’Arbitrio