Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

05/02/23 ore

TEATRO

Teatro Della Pergola di Firenze: ‘Chi ha visto la coda del Signor Volpe?’ Spettacolo ecologico e interattivo per bambini di Federica Lea Cavallaro

C’è una volpe senza coda in teatro! Indizi, racconti e incontri con i personaggi del bosco: così gli spettatori/partecipanti vengono chiamati a trovare la coda del Signor Volpe. Riusciranno a risolvere gli enigmi del Tasso aiutando la Signora Volpe?  “Chi ha visto la coda del Signor Volpe?”, lo spettacolo di Federica Lea Cavallaro, andrà in scena il 29 gennaio e il 19 marzo sul palco del Teatro Della Pergola a Firenze. Si tratta di uno spettacolo per bambini prodotto dalla Fondazione Teatro Della Toscana in collaborazione con iNuovi, con Maddalena Amorini, Davide Arena, Federica Lea Cavallaro, Ghennadi Gidari, Nadia Paragoni, Sebastiano Spada, Lorenzo Volpe e con i costumi del Laboratorio d’arte del Teatro Della Pergola… (di G.A.)

L’amico ritrovato, di Fred Uhlman, adattato da Josep Maria Miró e diretto da Angelo Savelli al Teatro Rifredi di Firenze

Dal 26 al 29 gennaio in occasione del Mese della Memoria, oltre 2200 tra studentesse e studenti avranno l’opportunità di assistere, presso il Teatro Rifredi a Firenze, al debutto de “L’amico ritrovato”: tratto dall’omonimo romanzo dello scrittore tedesco Fred Uhlman, lo spettacolo è tradotto e diretto da Angelo Savelli dall’adattamento del drammaturgo catalano Josep Maria Miró. La scena sarà tenuta dagli attori Federico Calistri, Mauro D’Amico e Roberto Gioffré, musiche di Federico Ciompi e la canzone dello spettacolo è cantata dal piccolo Pietro Cambiati… di G.A.

Lucio Fontana Studio all’Auditorium dell’Ara Pacis: Emiliano Pellisari e Mariana Porceddu sulle note del soprano Silvia Colombini

In un piovoso sabato sera di metà novembre, l’iniziativa di Musei in Musica su territorio romano incoraggia anche i più pigri a lasciare divano e copertina per andare a godere di arte, nelle varie declinazioni. Ci sono concerti jazz e di musica classica, mostre con biglietto d’ingresso in sconto… e c’è la compagnia teatrale NoGravity con l’esperimento chiamato Lucio Fontana Studio… di Giulia Anzani

 

La compagnia di arti performative NoGravity sabato 19 novembre all’Ara Pacis: “Lucio Fontana Studio” di Emiliano Pellisari e Mariana Porceddu di G. A.

Intervista a Marilù Prati, interprete di Palma Bucarelli in ‘Un tè per due regine’, con la regia di Francesco Suriano

È passato ormai quasi un mese da quando ho assistito allo spettacolo “Un tè per due regine”, con Caterina Casini e Marilù Prati nelle vesti, rispettivamente, di Peggy Guggenheim e Palma Bucarelli, dalla regia di Francesco Suriano. di Giulia Anzani

Medea e la giustizia: nel trentennale della strage di Capaci, Luciano Violante propone una rilettura del mito greco. Diretta da Giuseppe Dipasquale con Viola Graziosi

Astuzia, scaltrezza”: è questo il significato del nome Medea, la mitologica e controversa figura greca, figlia di Eete re della Colchide e di Idia. In una mite sera dell’ottobre romano è proprio lei, Medea, a calcare la scena del Polo Culturale Spazio Rossellini, interpretata dalla bravissima Viola Graziosi, dalla regia di Giuseppe Dipasquale… di Giulia Anzani

Catania Off Fringe Festival, la prima edizione dal 10 al 30 ottobre: due settimane non stop

A Catania, nei giorni dal 10 al 30 ottobre, avrà luogo la prima edizione del Catania Off Fringe Festival, parte integrante del programma di “Palcoscenico Catania. La Bellezza senza confini”. L’evento è promosso dal Comune di Catania, Assessorato alla Cultura, col sostegno del MIC, e patrocinato dalla Regione Sicilia, Assessorato al Turismo e Spettacolo, dall’Università di Catania e dall’Accademia di Belle Arti di Catania. Ha aderito all’iniziativa il Teatro Stabile, coinvolto per la produzione della sezione Corti Teatrali di giovane drammaturgia: uno stimolo e un sostegno per giovani artisti. di G. A.