Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

24/03/17 ore

TEATRO

Club Epoque, torna a Roma il culto del Burlesque

Al pubblico più disattento o superficiale, la parola “Burlesque” potrebbe suonare come una sorta di sinonimo appena più elegante o à la page per il vecchio, sdoganato ed ormai francamente noioso spogliarello o striptease. E certo non ha giovato a fare chiarimento in merito l’insipido film dallo stesso titolo del 2010 con Cher e Christina Aguilera. Ma gli appassionati del genere sanno che questo tipo di spettacolo ha alle spalle ben altra e avvincente tradizione. di Gianni Carbotti

Napoli Teatro Festival Italia 2015

Presentata il 29 maggio a Castel Sant’Elmo il Napoliteatrofestival 2015. L’enorme piazza d’armi del castello, illuminata da uno splendido sole, era affollata da  giornalisti, gente di teatro, attori, registi e costumisti. E, per di più, da alcuni turisti, che hanno anche festeggiato insieme a loro, gustando il banchetto, a conclusione della riunione, offerto dalla ditta Scaturchio. C’era anche, sulla piazza, un grande palcoscenico in costruzione, preparato per i futuri spettacoli del festival. di Adriana Dragoni

“Life in progress”: l'addio alle scene di Sylvie Guillem

“Il mio è stato un viaggio lungo e straordinario. Ma ora voglio cambiare direzione.” Ed è così che la più grande stella del mondo della danza sceglie di lasciare le scene, con l'eleganza e l'intelligenza che la contraddistinguono. Lo scorso giovedì 2 aprile Sylvie Guillem ha salutato il pubblico romano, in una serata unica realizzata all'Auditorium Parco della Musica, dove ha presentato il suo “Life in Progress” con cui è in tournée mondiale. di Regina Picozzi

La Parsons Dance incanta il pubblico romano

Percussioni che riempiono il buio nella sala, ad annunciare l'esplosione di luci e colori. Ritmo, energia. La bellezza si fa movimento, mentre la musica rincorre i corpi che sfuggono. Inarrivabili, nevrili. Intolleranti alle regole compositive. E' lo spettacolo della “Parsons Dance”, sul palco del Teatro Brancaccio di Roma dal 20 al 22 marzo : oltre al leggendario “Caught”, la compagnia porta sulla scena alcuni pezzi ancora inediti per il pubblico italiano, gioiosi e “positivi”, volutamente dispensatori di emozioni semplici e per questo fruibili in modo intuitivo, diretto. di Regina Picozzi

Stefano Accorsi e il “Decamerone” dei nostri giorni

Una compagnia itinerante mette in scena le novelle del Boccaccio, costruendo quinte ed atmosfere all'interno di un carro che contiene tutto: segreti, gelosie, ripicche, amori, amicizie. L'ironia ed un sano erotismo bucolico servono a tenere lontani i brutti pensieri, mentre la peste imperversa sulla Firenze trecentesca del Decamerone. Ci si allontana per un po' dalla città per ricercare altrove la capacità di risollevarsi: nelle storie da raccontare e delle quali ridere, ad esempio. di Regina Picozzi

Jesus Christ Superstar del terzo millennio spacca come quello del 1973

C’è poco da fare, per laici e credenti , la figura di Cristo è, seppur in misura variabile, l’icona dei supremi valori dell’Umanità. Renderlo personaggio-protagonista di uno spettacolo e potenziarne il magnetismo grazie al propellente Rock, non può che trasfigurarlo in quella Superstar dall’ immenso carisma che ha incantato generazioni di spettatori. di Vincenzo Basile