20/10/18 ore

CINEMA

David di Donatello 2018: un trionfo per Napoli e le donne

La recente edizione del David di Donatello 2018 è tornata con successo su Rai Uno, condotta da Carlo Conti, segnando il trionfo delle donne e del cinema partenopeo. Napoli è stata in effetti la vera protagonista della serata con i premi assegnati ad Ammore e malavita, Gatta Cenerentola, Napoli Velata per le tematiche trattate dai film e i protagonisti che hanno collaborato. di Giovanna D’Arbitrio

Maria Maddalena di Garth Davis, ritratto di una donna coraggiosa

Maria Maddalena di GarthDavis rivaluta la figura di Maria Maddalena, considerata per secoli una prostituta e solo dal 3 giugno 2016, proclamata santa per volere di Papa Francesco e iscritta nel Calendario Romano Generale con una festa a lei dedicata il 22 luglio. A quanto pare gli equivoci sulla sua identità sono stati causati dal il capitolo 7 del vangelo di Luca in cui si parla di una “peccatrice” che aveva cosparso di olio profumato i piedi di Gesù. di Giovanna D’Arbitrio

Nome di Donna, di Marco Tullio Giordana. Molestie e soprusi verso le donne

Apparso sugli schermi  l’8 marzo, Nome di Donna, di M. T. Giordana, racconta una storia vera su molestie verso le donne che la giornalista e sceneggiatrice del film Cristiana Mainardi, ha proposto al regista circa tre anni fa, prima quindi che scoppiasse il caso Weinstein, ma inevitabilmente sulla scia di tale scandalo per il tema trattato. di Giovanna D’Arbitrio

The Disaster Artist, di James Franco. Da pessimo film a cult di successo

The Disaster Artist, diretto, co-prodotto ed interpretato da James Franco,è tratto dall’omonimo romanzo autobiografico scritto da Greg Sestero e Tom Bissel. di Giovanna D’Arbitrio

La Forma dell’Acqua, di Guillermo del Toro. Diversità e amore, tra realtà e fantasia

La Forma dell’Acqua (The Shape of Water), l’ultimofilmdiGuillermo del Toro, che ha ottenuto già il Leone d’Oro a Venezia nel 2017, candidato a 13 Premi Oscar, sta riscuotendo grande successo di pubblico anche in Italia. di Giovanna D’Arbitrio

Il filo nascosto di Paul Thomas Anderson. Famoso stilista tra manie, amore e…veleni

Il filo nascosto (Phantom threa), di P. T. Anderson, miglior film, miglior regia a Paul Thomas Anderson, miglior attore aDaniel Day-Lewi,  miglior attrice non protagonista aLesley Manville, migliori costumi aMark Bridges, migliore colonna sonora aJonny Greenwood. di Giovanna D’Arbitrio