Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

14/07/24 ore

Anzio’s Summer Jazz Time, dal 27 al 30 luglio a villa Corsini Sarsina ad Anzio



di Giulia Anzani 

 

 

Sarà nell’ultimo weekend di luglio, dal 27 al 30, l’Anzio’s Summer Jazz Time: uno spazio culturale che si svolgerà sulle note del jazz, inglobando altre arti come danza, prosa, poesia e pittura. L’ambientazione è Villa Corsini Sarsina ad Anzio, con ingresso di via Ambrosini, 27.

 

Il festival è promosso dall’Associazione Culturale Hangar in collaborazione con Compagnia Teatrale Il Borgo, AlfaMusic; realizzato con il contributo economico dell’Amministrazione del Comune di Anzio.

 

A calcare le scene il primo giorno di festival, sarà il sassofonista e compositore Maurizio Giammarco, distintosi nella scena romana jazzistica sin dai primi anni Settanta. Il quartetto 4tet - composto, oltre che dallo stesso Giammarco, da Enrico Bracco alla chitarra, Stefano Nunzi al contrabbasso e Andrea Nunzi alla batteria - proporrà brani originali a fianco della rivisitazione di alcuni jazz standard.

 

Il 28 luglio gli Sticky Bones regaleranno un sogno d’America di inizi ‘900, come hanno più volte fatto nella prestigiosa vetrina internazionale dell’Umbria Jazz. Conla voce e il kazoo di Mama Ines, Emiliano Federici al piano, Sergio Picarozzi al banjo, Maurizio Capuano al contrabbasso e alla tuba, Francesco Marsigliese alla cornetta e Filippo Marino al clarinetto.

 

Il 29 luglio sarà il turno dell’ensemble di Germano Mazzocchetti, esibitasi per le maggiori istituzioni nazionali a Roma.

 

Nicola Piovani scrive su di lui: “Una passionale competenza per il jazz, una conoscenza approfondita del classico sinfonico - cameristico, la frequentazione del melodramma, del musical, della canzone classica napoletana, fanno di Mazzocchetti un multiforme ingegno musicale”. 

 

Il 30 luglio, il trio composto dal direttore artistico del Festival Francesco Bruno alla chitarra, Marco Rovinelli alla batteria e Andrea Colella al contrabbasso, presenterà il nuovo progetto Zàkynthos pubblicato da AlfaMusic.

 

Come leader, Bruno ha portato in scena i suoi progetti in Italia e all’estero in diversi jazz festival come: Singer Jazz Festival, Szczecin Jazz, Katowice Sylesian Jazz, Open Europe Festival, Jazz&Image facing Colosseum, Montalcino Jazz, Jazz per l’Aquila, Paestum in Jazz, Orbetello Jazz.

 

L’apertura al pubblico sarà per tutte e quattro le serate dalle ore 20 con la mostra fotografica “L’Uomo Dei Fiori” di Valeria Ballarati, riguardante luoghi di vita e del lavoro del Dr Bach, con documenti e immagini sui fiori di campo da lui scoperti agli inizi del ‘900.

 

A seguire, dalle ore 21, tutte le sere l’inizio degli spettacoli: “Improvvisando”, un omaggio a Gustav Klimt di Leonardo Leonardi e Silvana Maltese, quattro eventi tra danza, pittura e improvvisazione,con la ballerina Simona Crivellone; “Donne All’Opera”, quattro monologhi interpretati da Martina Siraco, Francesca De Francesco, Serena De Francesco, Loredana Braccioforte e scritti da Chiara Tambani, introduce Sandro Vaggi; “Poesia Intemporanea” di IAGO (Roberto Sannino), versi e pensieri in presa diretta stimolato dai suggerimenti degli spettatori - una parola, un colore, un ricordo… -, in uno spettacolo in cui poesia e persone interagiscono spontaneamente.

 

Gli spettacoli di musica jazz sopracitati avranno inizio dalle ore 21:45. 

 

L’ingresso costa 15€, l’abbonamento per l’intero festival 50€. Per info e prenotazioni 3881658885.

 

 


Aggiungi commento