Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

19/03/19 ore

LIBRI

Tre conferenze sulla storia del popolo ebraico

Nell’aprile dello scorso anno, l’ingegnere e architetto Davide Romanin Jacur, guida del museo ebraico di Padova, presidente - per quasi trent’anni - della Comunità locale, nonché dal 2017 consigliere e dal 2018 assessore al bilancio UCEI, tenne una serie di tre dibattiti “vivaci, ma al tempo stesso meditati” presso l’Accademia Galileiana il cui contenuto è stato recentemente pubblicato dalla casa editrice “Il Prato” con il titolo: “Tre conferenze sulla storia del popolo ebraico”… di Elena Lattes

I viaggi di Beniamino Terzo di Mendele Moicher Sfurim

“Lo shtetl di Tunejadovka è un piccolo angolo sperduto, lontano dalla strada principale, quasi del tutto separato dal mondo.” In questo piccolo villaggio dell’Europa orientale dal nome lungo e difficile da pronunciare, abita Beniamino, un sempliciotto così pauroso che “non avrebbe mai dormito da solo in una stanza, neppure per tutto l’oro del mondo”. di Elena Lattes

Quando inizia la nostra storia, di Federico Rampini

Una citazione tratta dal De Oratoredi Cicerone ci guida alla lettura del libro:”Historia vero testis temporum, lux veritatis, vita memoriae, magistra vitae, nuntia vetustatis”.Tale concetto della storia “maestra di vita”, viene ribadita anche nell’Introduzione, in cui Federico Rampini (Quando inizia la nostra storia – Mondadori) sottolinea che “ci sono svolte nel passato che hanno disegnato il mondo in cui viviamo”. Appare urgente quindi riscoprire la storia come guida, poiché chi non la conosce è condannato a ripeterne gli errori, dal momento che “i vincoli del passato comandano il mondo”. Se impariamo a decifrare gli antefatti, a misurarne il peso sulle nostre scelte di oggi, acquisiamo maggiore lucidità e profondità”. di Giovanna D’Arbitrio

Soviet Piano di Luca Ciammarughi

Durante i settant’anni di dittatura, numerosissimi sono stati i musicisti e più in generale gli artisti, che hanno subito pesantissime persecuzioni o che hanno avuto grande successo o ancora, più frequentemente, che hanno vissuto entrambe le situazioni. Luca Ciammarughi in “Soviet Piano” pubblicato dalla Zecchini Editore, racconta le vicende di molti di essi, alcuni dei quali sono diventati famosi in tutto il mondo, mentre altri sono meno noti o sono stati dimenticati. Un libro denso e avvincente, nel quale vengono descritti i comportamenti dei singoli artisti verso il regime e i vari dittatori che si sono susseguiti e di questi ultimi verso i primi. di Elena Lattes

007 e fumetti, così il Gotha delle matite ha dato colori e nuvole a sfide senza tempo

Il James Bond di Ian Fleming insieme a Max Fridman e il gruppo di Novgorod. Una galleria di fumetti che raccontano pensieri e vissuti, riproponendo la cultura della sicurezza, ma con strisce colorate e una pennellata di ironia che non guasta neanche tra le spie. di Silvia Lanzani

Conversazione con Anton Emilio Krogh, avvocato e scrittore, su ‘Non si può fermare l’estate’ il suo secondo libro

L’estate – spiega all’Adnkronos Anton Emilio Krogh, avvocato e scrittore,  – non è solo una stagione climatica, ma è una stagione del cuore, dell’emotività, della vita, dei sogni. Quindi non si può fermare l’estate nel senso che non si possono fermare i sogni, l’emotività, il flusso della vita.

 

- Non si può fermare l'estate - conversazione con Anton Emilio Krogh (Agenzia Radicale Video)