Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

27/05/19 ore

Russia, Navalny è stato scarcerato



Alexei Navalny è stato scarcerato in via provvisoria a condizione che non lasci Mosca, un giorno dopo essere stato condannato a cinque anni di carcere per appropriazione indebita.

 

Il rilascio del blogger e leader dell'opposizione anti-Putin è stato deciso dai giudici russi dopo che ieri, dopo la condanna, i procuratori hanno chiesto che fosse liberato in vista della decisione sull'appello. Hanno dichiarato che siccome Navalny è candidato alle elezioni a sindaco di Mosca, previste per l'autunno, tenerlo in cella vorrebbe dire negargli il diritto di correre per la carica. Navalny, che giudica la condanna motivata politicamente, è uscito sorridente dalla sezione in cui vengono tenuti in custodia gli imputati in tribunale, ringraziando i sostenitori che ieri hanno manifestato in suo favore.

 

Il blogger, avvocato anti-corruzione, è diventato noto tra le fila dell'opposizione durante una serie di proteste di massa nella capitale contro la rielezione del presidente Vladimir Putin a un terzo mandato nel marzo 2012. Oltre ai contenuti di denuncia, Navalny è anche diventato noto per illustrazioni, immagini divertenti e slogan. Le sue indagini hanno colpito una vasta cerchia di lealisti di Putin, da membri del Parlamento a banchieri di Stato, mainacciando l'intero sistema di potere che il presidente ha costruito. (fonte LaPresse)


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna