Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

29/02/24 ore

Le vincitrici del Premio Pavoncella 2023


  • Giovanna D'Arbitrio

 

 

Nel Comunicato Stampa di Romano Tripodi viene confermato che la XII Edizione del prestigioso Premio Pavoncella, dedicato alla creatività femminile, quest’anno avrà luogo il 24 giugno presso la Corte comunale di Sabaudia alle ore 18.30, un Premio ideato dalla fondatrice di Arte/Oltre, dott. Francesca d’Oriano, ormai diventato evento internazionale al quale la Presidenza del Consiglio ha offerto ancora una volta il suo Patrocinio. Madrina dell’Evento l’attrice Vanessa Gravina. Special Guest, la violoncellista Giovanna Famulari. Conduce Isabella Di Chio.

 

Nel primo lancio del Comunicato Stampa erano già stati evidenziati gli Speciali Riconoscimenti di Donna dello Stato per lo Stato e di Donna dell’Anno, assegnati rispettivamente a Margherita Cassano, prima donna eletta Primo Presidente della Corte di Cassazione e ad Adriana Albini, collaboratrice scientifica dell’Istituto Europeo di Oncologia IEO, inserita dalla Bbc tra le cento donne più influenti ed ispiratrici del mondo per le sue ricerche sulla prevenzione oncologica.

 

Dal secondo lancio del Comunicato stampa apprendiamo i nomi delle vincitrici della XII edizione. Ed ecco cosa scrive Romano Tripodi: “Brillano di luce propria le “Magnifiche Donne” del Premio “Pavoncella alla creatività femminile.

 


 

Scelte le vincitrici della XII edizione del Premio in programma il 24 giugno presso la Corte comunale di Sabaudia. Con Margherita Cassano ed Adriana Albini si alterneranno sul palco Francesca Pasinelli, Paola Iovino, Maria Pia Ammirati, Ilaria Feole, Carolina Cucinelli, Vassiliki Tziveli. 

 


 

Spazio al Sociale, alla Ricerca Scientifica, al mondo degli Audiovisivi e della Fiction, al Giornalismo, in questa dodicesima edizione del Premio internazionale “Pavoncella alla creatività femminile” che, per desiderio del Sindaco di Sabaudia, Alberto Mosca e dell’Assessore al Turismo e Cultura,Giovanni Secci, torna ad essere ospitato, il 24 giugno p.v, con inizio alle ore 18.30, nella Corte comunale, a sottolineare il legame tra il Premio, creato nel 2010 da Francesca D’Oriano e la Città delle Dune.

 


 

E, come sempre, a far brillare l’Evento ed a spiegarne la ragion d’essere, saranno le donne che si alterneranno sul palco, premiate per i traguardi raggiunti con il lavoro, la dedizione, l’impegno professionale ed il sacrificio personale, lontane dal clamore mediatico e dai salotti televisivi. 

 


 

Sul palco delle vincitrici di questa dodicesima edizione del Pavoncella si alterneranno, insieme a Margherita Cassano e Adriana Albini, cui sono andati i due Riconoscimenti speciali di Donna dello Stato, per lo Stato e di Donna dell’Anno, Francesca Pasinelli, Direttore Generale della Fondazione Telethon, premiata per il suo trentennale Impegno nel Sociale e nella cura delle Malattie Rare; Paola Iovino, professore associato di gastroenterologia presso l’Università di Salerno, premiata per la Ricerca scientifica ed in particolare per gli studi ed i lusinghieri risultati clinici conseguiti nelle malattie, afferenti l’asse cervello-intestino. 

 


 

Per il suo impegno di brillante imprenditrice nella Moda, intesa ed interpretata come capacità di mettere sempre al centro della attività lavorativa la persona e quindi con una costante sensibilità per il sociale, riflettori accesi su Carolina Cucinelli, figlia d’arte, giovane rappresentante della Generazione Z, protesa a creare ambienti di lavoro accoglienti, ritmi non alienanti, adeguate retribuzioni per il personale. Di Ilaria Feole, laurea specialistica in Giornalismo con Master in scrittura per il Cinema, la Critica e la Sceneggiatura, la Giuria del Pavoncella, ha riconosciuto l’alto profilo professionale nell’arte e nella tecnologia del Cinema e dell’Audiovisivo. Alla Feole sarà consegnato inoltre un assegno di ricerca nel ricordo di Nicola Curzio.

 


 

 La Fiction è indubbiamente una delle “perle” della Rai, ma per preservarne l’essenza e la capacità di fare breccia sul pubblico occorrono capacità professionali ed imprenditoriali unite ad una innata creatività. Doti che la Giuria ha riconosciuto in Maria Pia Ammirati che dal 2020 di Rai Fiction è la “capitana” di questo settore nevralgico per l’Azienda di Stato, ed alla quale il Pavoncella riconosce il merito di aver promosso e consolidato il ruolo e la presenza femminile nelle tante produzioni di successo.

 


 

Va a Vassiliki Tziveli, con una ispirazione alla professione che ha radici lontane ed una attività sul campo iniziata giovanissima, il premio per il Giornalismo, la Programmazione e la Conduzione televisiva. Una carriera iniziata in Toscana, proseguita in Rai e poi consolidatasi all’interno del Gruppo Sciscione. Si torna al Sociale e si affronta una tematica di drammatico impatto per migliaia di famiglie con il Riconoscimentospeciale all’Associazione no-profit “ScopriAmo l’Autismo”, creata da Emanuele e Margareth, due genitori, come tanti, per farsi carico non soltanto del quotidiano disagio esistenziale del loro piccolo Mattia ma anche delle problematiche comuni a quelle famiglie che da sole non potrebbero mai farcela”.

 


 

Senz’altro un Premio prestigioso e significativo Il Pavoncella che esalta le donne in tempi attuali sempre più difficili in cui gli efferati femminicidi e le quotidiane violenze sulle donne, ne calpestano dignità, diritti umani e civili. Ciò spiega la costante vicinanza delle Istituzioni, Presidenza del Consiglio in primis, e del Privato, senza il cui aiuto concreto, il Premio “Pavoncella alla creatività femminile”, frutto di un impegnativo lavoro di squadra, durato 9 lunghi mesi. Tra gli Sponsor Intesa Sanpaolo (main sponsor); Terna, Ania, Unaprol, Mapam s.r.l, Grimaldi Lines, Azienda Marco Carpineti.

 

 


Aggiungi commento


Archivio notizie di Agenzia Radicale

é uscito il N° 118 di Quaderni Radicali

"Politica senza idee - La crisi del Partito Democratico"

Anno 46° Speciale Febbraio 2023

è uscito il libro 

di Giuseppe Rippa

con Luigi O. Rintallo

"Napoli dove vai"

Aiutiamoli a casa loro? Lo stiamo già facendo ma male.

videoag.jpg
qrtv.jpg

è uscito il nuovo libro 

di Giuseppe Rippa

con Luigi O. Rintallo

"l'altro Radicale
Essere liberali
senza aggettivi"

 (Guida editori) 

disponibile
in tutte la librerie