Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

26/05/20 ore

Bloc Notes. Evviva medici e infermieri … ignoti!



“Servono 300 medici come task force Coronavirus per le regioni più colpite”. Circa ottomila (7.220) hanno risposto all'appello per una task force di medici in supporto agli ospedali in affanno per l'emergenza coronavirus. E poi circa 10.000 (9.448) sono gli infermieri che hanno risposto alla chiamata per 500 che erano, per ora, necessari per collaborare, aiutare, sostituire i loro colleghi che hanno operato e continuano a farlo con grandi rischi e ridotti strumenti di tutela (mascherine, tute, guanti e quant’altro sono necessari per proteggersi negli interventi in prima linea, per aiutare quanti sono stati colpiti dal virus)…

 

Si tratta di personale specializzato, capace di portare la propria esperienza e la loro azione nelle terapie intensive e nella pneumologia. 

 

È a loro che va la nostra gratitudine, a loro, medici, infermiere, farmacisti, personale sanitario ignoti, in un sistema sanitario che nonostante la generosità si è rivelato inadeguato, per mezzi e strutture, a fronteggiare un nemico invisibile.

 

In questo contesto sociale, già di per se caratterizzato da problemi e difficoltà enormi, l’azione di una classe politicante ha affrontato per decenni il problema della medicina di massa con criteri, metodi, prospettive, finalità intese allo scopo prevalente, o esclusivo, di crear a proprio vantaggio strumenti di potere, fonti di finanziamento (necessari all’approvvigionamento dei soldi necessari all’acquisto dell’elettorato…), meccanismi di organizzazione corporativa del consenso.

 

Fino alla crisi dello stato assistenziale e alle politiche di tagli indiscriminati proprio nella sanità che non appariva più adeguata agli interessi di una finanziarizzazione selvaggia…

 

In parallelo la poco esaltante polemica tra virologi, “scienziati”, professori di vario titolo e di varia specializzazione, presenzialisti televisivi, che accusavano altri colleghi di aver detto, in tempi diversi, le stesse cose che poi hanno rimproverato agli accusati, anche a suon di denunce che poco nobilitano quella classe medica che pure fino a pochi mesi fa una informazione strumentalizzata accusava di malasanità!

 

Allora: Viva medici e infermieri IGNOTI!  

 

Di seguito il Bloc Notes di Giuseppe Rippa.

 


 

- Bloc Notes. Evviva medici e infermieri … ignoti! di Giuseppe Rippa (Agenzia Radicale Video)

 

 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna