Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

18/08/19 ore

Favia, la "paranoia" di Grillo e Casaleggio


  • Ermes Antonucci

Le traversate a nuoto stile Mao Tse-tung di Beppe Grillo, nel pieno della campagna elettorale in Sicilia, non sembrano allontanare le polemiche interne, incentrate soprattutto sull’assenza di democrazia e trasparenza nel Movimento 5 Stelle. A tornare all’attacco è stato Giovanni Favia, consigliere regionale M5S in Emilia-Romagna e ormai noto capofila, assieme a Valentino Tavolazzi, della corrente dei delusi nel movimento.

 

Al centro dello scontro, questa volta, la preparazione delle liste elettorali in vista delle prossime politiche: “Sembra quasi che parlare delle nazionali sia un tabù – scrive il consigliere sulla sua pagina Facebook –. Siamo in un ritardo pazzesco. Perchè abbiamo sprecato tutto questo tempo? Le comunali di solito iniziamo a prepararle un anno prima, confrontandoci sul metodo ed ascoltando i cittadini ed i risultati non sono mancati. Queste elezioni sono molto più grosse”.

 

Poi, una nuova frecciata a Gianroberto Casaleggio, l’eminenza grigia del Movimento: “Ho ricevuto informazione che lo staff sta preparando i delegati di lista per presentare, collegio per collegio, il Movimento 5 stelle alle elezioni nazionali. Non so se dalla Casaleggio abbiano telefonato a qualcuno in particolare nella nostra regione e non so se questo qualcuno abbia avuto il buon senso di condividere con trasparenza l’informazione, come hanno fatto in Campania. Spero almeno che non abbia fornito i nomi senza dirlo a nessuno. Sarebbe contrario alle prassi ed ai principi del movimento, per una scelta, seppur tecnica, ma che coinvolge tutta la regione”.

 

“Lo staff – prosegue Favia – ha chiesto di avere i due nomi nell’arco di una giornata. Non capisco tutta questa fretta, quando si è dormito per mesi. Le liste dovranno essere pronte per il 7 febbraio. Non si scherza e la sottovalutazione del tema organizzativo abbiamo visto cos’ha portato nel referendum del vday 2. Centinai di migliaia di firme e uno sforzo incredibile dei gruppi territoriali, per buttare tutto nel water, e questa volta non per colpa del parlamento”.

 

La conclusione è indirizzata ancora ai vertici del Movimento: “Questo paese in queste elezioni si gioca tutto e noi dobbiamo fare ogni passo con la massima attenzione e confronto, ma soprattutto con trasparenza e senza canali di comunicazione privilegiati stile partituncolo”.

 

È di ieri invece la notizia per la quale l’ex comico genovese avrebbe registrato un simbolo con le cinque stelle del Movimento e la scritta “Pirati”. La mossa di Grillo sarebbe orientata a scongiurare il rischio che nasca un movimento degli scontenti, con Favia e Tavolazzi in testa, che punti a riformare l’intero M5S a partire dall’utilizzo di strumenti di partecipazione diretta, come il Liquid Feedback dei Pirati tedeschi.

 

Una scelta che non è andata giù a Giovanni Favia, che sempre su Facebook aveva dato del paranoico a Grillo in un post poi misteriosamente cancellato: “La paranoia fa brutti scherzi, avendo visioni di nemici che non esistono. E dando credito alla teoria di un giornalista…Mi spiace per i pirati che si trovano loro malgrado in questa situazione kafkiana”.

 

Per la cronaca, il Partito Pirata, ispiratore del Movimento grillino, starebbe perdendo molti consensi in Germania (passando dal 12 al 5%) e rischierebbe così di non superare la soglia si sbarramento. Oltre ai malumori interni anche questo, forse, rappresenta un allarme per Grillo.


Commenti   

 
0 #13 franco 2012-10-21 12:06
INGANNO E MENZOGNA ESPRIMONO QUESTI PARTITI CANAGLIA ASSERVITI ALLE POTENTI MAFIE SIONISTE MASSONICHE BCE FMI BILDERBERG!

W L'AUSTRIA FELIX!
A MORTE PAPPONIA LADRONIA!
A QUANDO UN VERO UOMO DELLA PROVVIDENZA CHE SAPPIA REALIZZARE IL PROGETTO DI REALE RIUNIFICAZIONE FRA POPOLI AFFINI, NON DI ESPRESSIONI GEOGRAFICHE!
PER MANDARE ALFINE AFFA...O OGNI ISTITUZIONE E PARTITO CANAGLIA DI PAPPONIA LADRONIA INSIEME ALLA LORO INSULSA COSTITUZIONE ROCCO- BOLCEVICA!
Citazione
 
 
0 #12 franco 2012-10-21 11:02
STATO ≠ POLITICI
POLITICI = L ADRI
STATO = LADRI
QUESTO POSTULATO HA VALORE ASSOLUTO MATEMATICO- ALMENO IN QUESTA ESPRESSIONE GEOGRAFICA CHE CHIAMANO ITALIA!
pertanto alla sciagurata unificazione savoiarda di cui le mafie di questa criminale partitokrazia hanno appena brindato al suo nefasto 150^; andrebbe proposto un ritorno ad una suddivisione in territori da aggregare agli stati confinanti x il nord, in particolare l'Austria felix x il Lombardo-Veneto -
mentre le regioni meridionali risulta di certo che erano governate molto meglio dai Borboni dal bieco regime savoiardo in poi, che le ha solo depauperate!
se venisse realizzato detto progetto di riscatto dei nostri popoli, si avrebbe la certezza che le nostre terre diventerebbero in pochi anni le + floride d'Europa x la comprovata lboriosità e creatività di dette popolazioni una volta libere dal giogo dl tanto criminali!
W L'AUSTRIA FELIX!
Citazione
 
 
0 #11 franco 2012-10-20 13:15
NON 1 MA 10 100 1000 P.LI LORETO!

CONTINUARE A DIFENDERE LA FECCIA DEI PARTITI CANAGLIA CONTRO IL NUOVO CHE AVANZA, QUALIFICA CODESTA CRICCA DI REGGI CODE BILDERBERGHINE E LA LORO PIAGGERIA AL BOIARDO DELLA CASTA, NELLO SPECIFICO DELLA SOLA COSCA TANGENTARA SINX...ZA!

DIFENDERE LA FECCIA SERVE SOLO ALLA FECCIA STESSA!

GRILLO FACCI SOGNARE UNA TOTALE EPURAZIONE ED UN REPULISTI GENERALE DI TUTTI I CRIMINALI, LADRI E TRADITORI DELLA NAZIONE CHE CARATTERIZZANO I PARASSITI DI TUTTI QUESTI PARTITI ED ISTITUZIONI CANAGLIA!

A TANTO IMMONDO PATTUME ISTITUZIONAL-PARTITOKRATIKO::
DUCE RISORGI!
CHE TI PERDONIAMO!
Citazione
 
 
0 #10 ilSocialista 2012-10-20 02:06
...E stavolta i loro soldi non gli potranno servire a molto.
Citazione
 
 
0 #9 ilSocialista 2012-10-20 02:04
Comunque ti ricordo che il fanatico non è Grillo, ma quel branco di estremisti sovversivi e sfasciacarrozze che dall'alto delle loro entrate stratosferiche stanno squassando l'europa e l'occidente senza nessun pudore, ma anzi sentendosi gli unti del Signore, e per giunta deridendo e sbeffeggiando quelli che non hanno la forza di sopportare il loro squasso senza battere ciglio; la pacchia di costoro durerà ancora per poco.
Citazione
 
 
0 #8 ilSocialista 2012-10-20 01:52
per i popoli, una recessione che dura ormai da cinque anni è logico che generi fenomeni politici come Grillo; comunque si deve dire che la paranoia di Grillo fa del tutto pendant con la lucida dissociazione dei Monti e della grande finanza; e in linea generale è molto meno pericolosa una follia agitata di una psicosi apparentamente tranquilla ma in raltà irrazionale fino al midollo; e se ti stupisce così tanto Grillo mi figuro come ti stupirà quello che verrà quando la crisi si sarà protratta per altri cinque anni, dopo che i nodi del debito americano saranno venuti al pettine.
Citazione
 
 
0 #7 ilSocialista 2012-10-20 01:52
Tu sei quello che gode a fare le pulci a Grillo, mentre quando si tratta di fare le pulci a Monti o non ci sei o godi molto poco; sarebbe a dire che ti colpisce quello che urla dal balcone per un incendio, ma di quelli che hanno appiccato il fuoco ti curi poco; Grillo è sicuramente paranoico, ma la cosa è del tutto normale; ormai è tutto il paese che è paranioco, impaurito, terrorizzato dal futuro che vede molto peggiore del presente; i popoli sono come gli individui, caro mio; negli individui fenomeni di stress che si prolungano per lustri o decenni danneggiano il substrato neuronale , alterano la sintesi di proteine recettoriali a livello sinaptico;
Citazione
 
 
+1 #6 Marcello 2012-10-19 23:28
Tavolazzi e Favia faranno il vero M5S. Casaleggio invece non riuscirà a raccogliere le firme e tantomeno i consiglieri eletti gliele autenticheranno !
Citazione
 
 
0 #5 franco 2012-10-19 18:33
ma chi sono codeste metastasi accodate alla cosca tangentara dei riciclati vetero comunisti: gli 'utili imbecilli' come li definiva il loro compare Stalin x ergersi a dare patenti di democrazia!
insulsa cricca bilderberghina di manutengoli di regime, che si è sempre e solo contraddistinta x inettitudine, ipocrisia e ripugnante piaggeria verso i boiardi della casta, in particolare con l'attuale satrapo che ci ha imposto in salsa bulgara l'attuale esecutivo liberticida di sicari delle cupole mafio sioniste massoniche con il sinistro risultato di codesta dittatura di polizia fiscale degna del peggiore cruento terrorismo bolscevico con la complicità dei partiti canaglia complici!
ribelliamoci prima di venire distrutti del tutto a questi maramaldi picciotti, asserviti alle mafie del NWO (NUOVO ORDINE MONDIALE)- LA 'BESTIA SELVAGGIA' , IL PREDOMINIO DI REALI DEMONI CONTRO L'UOMO!
ISLANDA E GERMANIA ANNI 30 DOCET!
Citazione
 
 
+1 #4 mario#comencini 2012-10-19 16:49
Ha ragione Favia! Grillo e Caleggio lo sanno che devono raccogliere 220mila firme in pochi mesi e d'inverno? Faranno finta di niente come quando hanno fallito la raccolta firme per le proposte di legge
http://www.corriere.it/politica/08_novembre_11/firme_referendum_grillo_3dadb2b0-b004-11dd-981c-00144f02aabc.shtml

O come quando abbiamo perso i due consiglieri regionali in molise perchè non c'erano le firme su Isernia?
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna