Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

21/04/19 ore

Tav, la Francia potrebbe ripensarci



La Torino-Lione rischia il taglio francese

 

 

Fino a ieri si diceva che i cugini transalpini ci stavo aspettando fuori dal tunnel, mentre noi mettevamo in scena il dramma collettivo degli espropriati della Val di Susa. Oggi pare che la Francia ci stia ripensando sull’Alta velocità, per cui il governo potrebbe essere indotto a “riesaminare ed eventualmente rinunciare a dieci progetti di linee ferroviarie".

 

La clamorosa indiscrezione viene riportata da Le Figaro, secondo cui tra le linee ad alta velocità minacciate dal taglio dei binari ci sono la Nizza-Marsiglia e la Torino-Lione. Quest’ultima in particolare sarebbe “squalificata per il suo costo (12 miliardi di euro)", ma anche dal calo avvenuto rispetto alle velleitarie previsioni nel "trasporto merci, sceso a quattro milioni di tonnellate su quella tratta, contro gli undici milioni di tonnellate vent'anni fa".

 

A decidere sulle sorti del corposo investimento dovrebbe essere incaricata una commissione ad hoc, composta da parlamentari ed esperti, con il compitno di stilare entro fine hanno un ordine di priorità.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna