Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

22/11/17 ore

Se Juventus-Roma conta più dell’articolo 18: ne discuterà il Parlamento



Il gioco del calcio come metafora della vita e specchio riflesso e impietoso della crisi italiana? Seguendo sgomenti le ripercussioni Parlamentari di Juventus-Roma, pare proprio che sia così. Il deputato del Pd Marco Miccoli, nonché – immaginiamo - tifoso romanista, ritiene infatti “che la partita di ieri, trasmessa in tutto il mondo, abbia dato una pessima immagine del Paese".

 

"Meritocrazia e qualità - sottolinea - vengono messi in secondo piano a favore di decisioni errate. Più che dell’articolo 18, sono sicuro che gli imprenditori stranieri siano messi in fuga soprattutto da questa arbitrarietà e mancanza di certezza nell’applicazione delle regole, assolutamente impensabile in qualsiasi altra parte del mondo civilizzato”.

 

Proprio per questo Miccoli ha annunciato (ormai si annuncia tutto prima di fare) un’interrogazione a Montecitorio, ricordando “che Roma e Juventus sono società quotate in borsa, e quindi gli incredibili errori arbitrali (oltre a falsare il campionato e minare la credibilità del Paese) incidono anche sugli andamenti della quotazioni borsistiche". L'intento di Miccoli è quello di sollecitare "il Ministro Padoan e la Consob a chiarire se ci possono essere stati atti che ledono le normative vigenti, svantaggiando e penalizzando gli incolpevoli azionisti”.

 

Ma l’indignazione di sponda giallorossa abbraccia l’arco costituzionale e si sposta anche all’estrema destra, scomodando addirittura un capogruppo. Per la precisione Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia-An, il quale ha annunciato (anche lui) su Facebook “un’interrogazione parlamentare su Juventus-Roma e sul comportamento dell’arbitro Rocchi che avrebbe potuto e potrebbe far scaturire incidenti dalle conseguenze incalcolabili: a tutto c’è un limite, gli italiani pagano fior di quattrini per il campionato di calcio e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Delrio, che detiene la delega allo sport, ha il dovere di spiegarci come intenda garantire risultati ottenuti per esclusivi meriti sportivi”. 

 

Senza parole! (A.M.)

 

 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna