Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

19/04/21 ore

Notizie dal mondo, di Paul Greengrass. Tra passato e presente


  • Giovanna D'Arbitrio

Disponibile su Netflix, Notizie dal mondo,diretto da Paul Greengrass, è tratto dal romanzo News of the World di Paulette Jiles. Il film ha ottenuto diversi riconoscimenti tra i quali due candidature ai Golden Globe.

 

Attenendosi alla trama del libro, il film è ambientato in Texas nel 1870, cinque anni dopo la fine della Guerra Civile e racconta la storia di Jefferson Kyle Kidd (Tom Hanks), ex tipografo e veterano di guerra che si guadagna da vivere spostandosi di città in città per leggere le ultime notizie uscite sui giornali di tutto il mondo.

 

Un giorno In Texas conosce Cicada, il cui vero nome è Johanna (Helena Zengel) una bambina tedesca, orfana di una famiglia di coloni sterminata dagli indiani Kiowa e poi adottata da una tribù. Kidd accetta di accompagnarla dai suoi zii, attraversando con lei un territorio selvaggio in un viaggio di 400 miglia tra sfide e pericoli di ogni genere. Superando le iniziali difficoltà comunicative, gradualmente si stabilisce uno forte legame tra la piccola e il capitano. 

 

Pur vestendo i panni del western tradizionale, il film estende il suo significato ad altre tematiche: in effetti essendo ambientato in un periodo in cui era in atto la difficile integrazione degli stati del sud nell'unione, getta un ponte tra passato e presente nel trattare le pulsioni razziste e anti-statali di ieri e di oggi. 

 

Lo stesso Tom Hanks, da sempre destinato ad incarnare positivi valori americani, interpretando nel film la parte di un civile divulgatore, diventa il simbolo di un vinto che integratosi nel nuovo sistema dei vincitori, riesce non solo a capire la gente del sud, ma anche a mitigarne la violenza.

 

Stimolando riflessioni su notizie che vengono da altri luoghi, suscitando conseguenziali reazioni nel pubblico, quelle notizie pagate 10 centesimi in qualche modo aiutano ad ampliare gli orizzonti della gente del Sud che ancora non riesce ad accettare la fine della schiavitù e l’inizio di un mondo multirazziale.

 

Parallelamente ai fatti storici, si snodano le vite di Jeff e Johanna in un mondo da riformare e ricostruire: le loro famiglie sono state cancellate da guerre, odi e violenze non ancora spenti, ma insieme troveranno la forza di continuare a vivere

 

In un viaggio lungo, faticoso e pieno di pericoli, Johanna e Jeff dovranno imparare a comunicare, superando non solo la diversità delle loro lingue, ma anche una differente visione del mondo: quella circolare (tutto è racchiuso in un cerchio) della cultura tribale indiana, assimilata da Johanna che per superare le tragedie vissute sente il bisogno di ritornare nella casa dove la sua famiglia è stata sterminata; quella americana di Jeff che invece vede la vita come una linea retta, una strada diritta da percorrere sempre in avanti, senza mai voltarsi indietro. Senza dubbio per entrambi è in atto un cammino di integrazione e superamento dei drammi del passato.

 

La pellicola si avvale di una buona sceneggiatura (Greengrass e Luke Davies), nonché di buoni interpreti. Notevoli le riprese dei paesaggi, valorizzate dalla fotografia (Dariusz Wolski) e dalla colonna sonora (James Newton Howard).

 

Tra i film di Paul Greengrass ricordiamo La teoria del volo (The Theory of Flight) (1998), Bloody Sunday (2002), The Bourne Supremacy (2004), United 93 (2006), The Bourne Ultimatum - Il ritorno dello sciacallo ((2007), Green Zone (2010), Captain Phillips - Attacco in mare aperto (2013), Jason Bourne (2016), 22 luglio (22 July) (2018).

 

Ecco il trailer del film (da mymovies).

 

 


Aggiungi commento