Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

25/04/24 ore

Annientare, di Michel Houellebecq. L’amore, unica isola protetta di una civiltà in pericolo


  • Giovanna D'Arbitrio

Pubblicato nel febbraio 2022 in Francia da Flammarion e in Italia da La Nave di Teseo, Annientare è l’ultimo libro di MichelHouellebecq chetorna a raccontare i problemi del nostro tempo attraverso la storia di Paul Raison.

 

Il libro viene così presentato: “Bruno Juge è un politico di lungo corso, ministro dell’Economia e uno degli uomini più potenti della scena politica francese che si avvia alle prossime elezioni presidenziali. Ma è anche un uomo solo. Sua moglie lo ha tradito ed esposto a uno scandalo pubblico. Paul Raison è uno dei più stretti consiglieri di Bruno, solo come lui, separato in casa nell’indifferenza della moglie Prudence, fervente ecologista e vegana.

 

Quando un attacco informatico diffonde in rete una serie di violenti video che colpiscono il governo e la stessa persona di Bruno Juge, Paul viene chiamato a collaborare alle indagini della Direzione generale per la sicurezza interna, che suo padre aveva diretto. Mentre difende il paese da pericolosi terroristi digitali, Paul deve affrontare anche i nodi irrisolti della sua famiglia: la fragilità dell’anziano padre, che è disposto a proteggere fino in fondo, il rapporto intenso con la sorella Cécile, contraria a ogni forma di edonismo, la distanza dal fratello minore Aurélien, un artistoide un po’ spiantato.

 

In questa ricerca, a sorpresa, ritrova in Prudence, oltre l’apparente freddezza e distanza, un mondo segreto che ha resistito a tutto. Michel Houellebecq torna a raccontare il nostro tempo con un romanzo impetuoso e fluviale, ancorandoci alla storia di un uomo, Paul Raison, che, di fronte a una minaccia più grande di lui, tenta di ricomporre i pezzi disallineati della propria vita, e si trova a guardare a Prudence, un amore perduto eppure in qualche modo presente, come all’unica isola protetta di una civiltà in pericolo. Dando vita a una storia d’amore fra le più belle e tormentate della sua letteratura”.

 

Ambientato in un prossimo 2027, di fronte alle minacce più grandi di un mondo alla deriva, Paul cerca di mettere insieme almeno i pezzi della propria vita, recuperando l’amore per Prudence.

 

E in effetti anche nel suo romanzo “La possibilità di un’isola”, l’autore pur sollecitando domande su un difficile futuro tra pericoli del progresso scientifico, clonazione e quant’altro in un mix di fantascienza, nichilismo ed erotismo, alla fine in modo inaspettato conclude con una poesia sull’Amore, unica possibilità in un immenso squallore.

 

Eccone alcuni versi:

 

Divenuto totalmente dipendente,

conosco il tremito dell'essere,

l'esitazione a sparire,

il sole che colpisce al limitare

e l'amore in cui tutto è facile,

in cui tutto è dato nell'attimo;

esiste in mezzo al tempo

la possibilità di un'isola.

 

Michel Houellebecq, pseudonimo di Michel Thomas, scrittore poliedrico, nonché regista e sceneggiatore, considerato uno dei più importanti rappresentanti della letteratura francese contemporanea, anche se molto discusso, ha pubblicato i romanzi: Le particelle elementari (1999), Estensione del dominio della lotta (2000), Piattaforma (2001), Lanzarote (2002), La possibilità di un’isola (2005), divenuto un film con la regia dell’autore nel 2008, La carta e il territorio (2010) con cui ha vinto il Premio Goncourt nello stesso anno, Sottomissione (2015); le raccolte poetiche Il senso della lotta (2000), Configurazione dell’ultima riva (2015), La vita rara. Tutte le poesie (2016); i saggi H. P. Lovecraft. Contro il mondo, contro la vita (2001), La ricerca della felicità (2008) e il libro scritto con Bernard-Henri Lévy, Nemici pubblici (2009). Presso La nave di Teseo ha pubblicato In presenza di Schopenhauer (2017), Serotonina (2019), Cahier (2019), Annientare (2022).

 

 


Aggiungi commento


Archivio notizie di Agenzia Radicale

é uscito il N° 118 di Quaderni Radicali

"Politica senza idee - La crisi del Partito Democratico"

Anno 46° Speciale Febbraio 2023

è uscito il libro 

di Giuseppe Rippa

con Luigi O. Rintallo

"Napoli dove vai"

Aiutiamoli a casa loro? Lo stiamo già facendo ma male.

videoag.jpg
qrtv.jpg

è uscito il nuovo libro 

di Giuseppe Rippa

con Luigi O. Rintallo

"l'altro Radicale
Essere liberali
senza aggettivi"

 (Guida editori) 

disponibile
in tutte la librerie