Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

17/07/24 ore

CHROMA, differenze a confronto. Mostra d’Arte collettiva presso il Museo Venanzo Crocetti. Roma. 6/18 Maggio



L’esposizione della collettiva CHROMA, che si realizza nella sala polifunzionale della Fondazione Museo Venanzio Crocetti a Roma, risponde appieno all’attuazione di un progetto di autopromozione che i sette protagonisti di questa mostra perseguono in maniera indipendente ed autonoma.

 

Gli artisti con il loro immaginario estetico sono percettori e interpreti della realtà. Le loro opere intuiscono ciò che si cela al di là dell’osservazione, oltre la forma, restituendone una dinamica rappresentativa, talvolta apparentemente asincrona rispetto alla contemporaneità.

 

In questo caso, il confronto tra linguaggi artistici diversi, nella tecnica e nell’epressività, produce inevitabilmente l’effetto di un mosaico le cui “tessere” rispondono alla comune necessità di rappresentare, nella loro eclettica varietà, le multiformi sfaccettature del sentimento della vita.

 

I sette artisti protagonisti di questa collettiva d’arte: Antonietta Aulicino, Valeria D’Ascenzi, Jessica Fiorillo, Ludovica Pennacchia, Luciana Tancioni, Valeria Sessa, Guglielmo Zamparelli, perseguono il confronto aperto al loro interno e con il pubblico, attraverso un impegno artistico che li vede coinvolti in una ricercata affemazione della diversità, attraverso la specificità delle inclinazioni individuali, nel comune intento dell’arte.

 

Il titolo CHROMA esalta il requisito espressivo primo delle opere esposte, dato dalle vibrazioni cromatiche. Si immagina allora che il colore nella sua purezza risuoni di emozioni che rendano presente l’assente, mobile l’immobile, reale l’irreale.

 

Nell’ambito di tale esposizione, su gentile concessione degli eredi Ciranna, si inserisce l’opera L’IMPRUDENZA del Maestro scultore Ambrogio Ciranna.

 

La mostra è organizzata e prodotta dal gruppo artistico CHROMA. L’allestimento è curato da Antonietta Aulicino e Maria Ludovica Pennacchia, introduzione di Rosario Sprovieri, comunicatore d’Arte, con la partecipazione della prof.ssa Monia Ciranna

 


 

CHROMA Differenze a confronto
Mostra d’Arte collettiva 

 Museo Venanzo Crocetti

via Cassia, 492 

Roma Dal 6 al 18 Maggio 

 

Eventi in programma

Venerdì 6 maggio ore 17.00

Apertura Mostra

Musica del DUOCLAVIO 

clarinetto: Giorgia Ginevoli

Viola: Tiziana Proietti

Intervento di Monia Ciranna 

Sull’opera di suo padre Ambrogio Ciranna

Venerdì 13 maggio ore 18.00

Presentazione el libro Primi delitti

a cura dell’autore Paolo D’Orazio

Sabato 14 maggio ore 17.00

Presentazione del libro Il pensiero di Stanislao Nievo sulla scrittura

a cura dell’autrice Lorena Fiorini

Mercoledì 18 maggio ore 17.00

Performance Mappe temporali

dell’artista Manuel Grillo

Chiusura mostra con i saluti a cura del Gruppo Artisti CHOMA

Sponsor casa vinicola CASALE DEL GIGLIO

 

 


Aggiungi commento