Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

18/06/19 ore

Girano le pale demagogiche sull’elicottero di Renzi


  • Ermes Antonucci

L’elicottero su cui viaggiava il presidente del Consiglio Matteo Renzi è stato costretto, a causa del maltempo, ad un atterraggio di emergenza durante il suo tragitto Firenze-Roma. Solita cascata demagogica di critiche sul web (puntualmente sospinta da Grillo): "Prenda il treno come Mattarella!".

 

A parte la differente celerità richiesta dall'attività di un presidente del Consiglio rispetto a quella di un presidente della Repubblica (nel caso specifico, per giunta, particolarmente "sobrio"), siamo sicuri che se Renzi avesse optato per il treno, riservando per ovvi motivi di sicurezza un intero vagone per sé (come ha fatto Mattarella con il tram a Firenze), il fantomatico popolo della Rete sarebbe comunque insorto: "Il presidente riserva per sé un intero convoglio, impedendo agli onesti cittadini di viaggiare; usi il suo elicottero e lasci stare in pace gli italiani!".

 

 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna