Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

20/10/17 ore

Roma, ... statele lontano


  • Antonio Marulo

A questo punto si rischia davvero di sparare sulla croce rossa, se non fosse che bisognerebbe impedirle di sferrare all'illustre ferito il colpo di grazia. La Giunta Raggi continua infatti a dare un'imbarazzante prova di sé. Tra un emergenza rifiuti e l'altra, per ora arginate – racconta 'La Stampa' - con i metodi ancien régime del “re della monnezza”, nel bel mezzo di una crisi idrica annunciata da mesi di siccità, gli sviluppi del fallimento di fatto dell'Atac testimoniano e costituiscono la summa di un anno e poco più vissuto grillescamente.

 

Con l'intervista al 'Corriere della Sera' del direttore fuggente gli ultimi dubbi sul modello 5 stelle sono così fugati. Gli strascichi bizzari del licenziamento di un dimissionario fanno invece da contorno ilare all'ennesimo spettacolo tragicomico.

 

Ora ci si chiede chi altro - ritenuto capace e dotato di n po' di senno - sarà così incoscente da lasciarsi trascinare nel tritacarne pentastellato. Bruno Rota e quelli come lui rinunciano o lasciano alla prima occasione, perché hanno una storia e una reputazione da difendere. Resta chi ne è privo, magari twittando ai romani un patetico “stateci vicino”.