Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

11/12/17 ore

Piove, a Roma il tempo è galantuomo in tutti i sensi



Ieri si invitavano ironicamete i romani a gonfiare i gommoni, oggi li si implora di non uscire. Cambiano le soluzioni tampone, il problema invece resta intatto: un po' di pioggia e la Capitale d'Italia sembra Venezia.

 

In proposito il Movimento 5 Stelle aveva lasciato ben sperare la cittadinanza che ha avuto il coraggio di votarli. E il fatto che fra i 43 dei presunti successi di Virginia Raggi, elencati dal tragicomico Beppe Grillo, ci fosse la risoluzione (punto 18) della questione “acqua alta”, con tanto di piano straordinario di pulizia strade e caditoie, sulla falsa riga – immaginiamo – di quanto la sindaca aveva già in mente quando, all'opposizione, maramaldeggiava via social media, aveva indotto all'ottimismo.

 

Non a caso Raggi scriveva che “se il problema sono i tombini e le caditoie ostruite suggerirei di ripulirle....se il problema sono i rami degli alberi pericolanti, suggerirei di potarli...” Correva il 6 novembre 2014.

 

A distanza di quasi tre anni e dopo 1 anno e tre mesi circa di governo grillino della città si deve prendere atto che, se il tempo è proverbialmente galantuomo, la sua versione atmosferica può esserlo di più, come dimostrano alcune “foto ricordo” qui sotto riportate... (A.M.)