Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

16/07/19 ore

Pena di morte, in Alabama sospese le esecuzioni per mancanza di farmaci



Le esecuzioni rimarranno sospese in Alabama almeno fino alla prossima primavera. Lo ha detto il senatore repubblicano Cam Ward, spiegando che non ci sono “i farmaci, e una nuova legge per reperirli non passerà prima di marzo o aprile dell’anno prossimo", mentre "le ditte farmaceutiche si rifiutano di fornirle, a meno che lo stato non fornisca loro un qualche tipo di protezione o immunità”.

 

Il deputato repubblicano Lynn Greer, nella fase legislativa appena conclusa aveva presentato un disegno di legge per tenere segreta l’identità di tutti coloro che partecipano a qualsiasi titolo ad una esecuzione, comprese le ditte che forniscono i farmaci letali. La legge era passata alla Camera il 5 marzo 2014, ma non ha fatto in tempo a passare al Senato prima del 3 aprile, data di chiusura della sessione legislativa 2014.

 

Greer ha preso atto della resistenza di alcuni suoi colleghi al fatto che la sua legge prevedeva “troppa” segretezza nella procedura di esecuzione, e si è detto pronto a presentare una nuova proposta più attenuata. “Quello che chiedono le ditte farmaceutiche è di non finire in pasto all’opinione pubblica, ma detto questo non credo che a nessuno debba essere concessa l’immunità totale”, ha dichiarato.

 

In Alabama ci sono 16 detenuti nel braccio della morte che hanno esaurito i ricorsi possibili, e sono in attesa di esecuzione. (fonte Nessuno tocchi Caino) 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna