Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

16/06/19 ore

Le Brevi

Pillola del giorno dopo in caso di stupro, sì anche dai vescovi spagnoli

Lo stupro “non è un atto coniugale, ma un atto di ingiustizia e violenza. In questo caso, è legittimo impedire la fecondazione”. Così, dopo quelli tedeschi, anche i vescovi spagnoli dicono sì alla pillola del giorno dopo in caso di abuso sessuale, ma solo se il farmaco mira a impedire la fecondazione e non ha “effetto abortivo”.

Sorridendo Film Festival

Si è  conclusa ieri presso l'Auditorium del Parco della Musica a Roma  la prima edizione del  Sorridendo  Film Festival  voluto dall'omonima onlus  e aperto sia per lungometraggi che per cortometraggi.

Oscar 2013, il trionfo di 'Argo'

Si è appena conclusa l'ottantacinquesima 'Notte degli Oscar' che ha visto il trionfo di 'Argo', di Ben Affleck, a cui è andata la statuetta per miglior film, miglior montaggio e miglior sceneggiatura non originale, firmata Chris Terrio. Ad Ang Lee, invece, consegnato l'Oscar come miglior regista per 'Vita di Pi' che ha vinto anche il premio per la fotografia, gli effetti speciali e la miglior colonna sonora.

Tavola rotonda – “Obesità e binge eating disorders: paradigmi clinici e antropologici”

Promossa dall'Istituto Freudiano per la clinica, la terapia e la scienza e la Sisdca (Società Italiana Studio Disturbi del Comportamento Alimentare), sabato 2 marzo 2013, dalle ore 9:30 alle 12:30 tavola rotonda sul tema “Obesità e binge eating disorders: paradigmi clinici e antropologici”. Il forum si terrà presso Istituto italiano per gli studi filosofici - Palazzo Serra di Cassano in Via Monte di Dio 14, Napoli.

Nozze gay, Obama si rivolge alla Corte Suprema

L'amministrazione Obama ha chiesto formalmente alla Corte suprema di abrogare una legge federale degli anni 90 che definisce il matrimonio come l'unione tra un uomo e una donna.

Tibet, ancora due adolscenti in fiamme contro la Cina

Due ragazzi tibetani, Rinchen di 17 anni e Sonam Dargye di 18 anni, compagni di classe di una scuola della città di Dzorge, nella provincia del Sichuan (sud ovest della Cina) si sono dati alle fiamme, perdendo la vita nel triste e ormai conosciuto rito dell’immolazione in nome della liberazione del Tibet dal governo di Pechino.

Libia, missionari cristiani rischiano la pena di morte

Funzionari libici hanno reso noto che nel Paese sono stati arrestati quattro cittadini stranieri con l'accusa di aver diffuso testi cristiani, il che è contro la legge e potrebbe comportare la condanna a morte. Si tratta di uno svedese-americano, un egiziano, un sudafricano e un sud-coreano, i quali erano in contatto con le rispettive ambasciate, ha riferito il quotidiano britannico Guardian.

Mario Monti lancia Emma Bonino for President

"Emma Bonino sarebbe una candidata molto buona al Quirinale". Lo ha detto il premier uscente Mario Monti. "In Commissione Ue insieme abbiamo fatto un ottimo lavoro. E' una di quelle persone di cui ce ne vorrebbero di più".

Adozioni internazionali, la Turchia reclama i suoi bambini 'cristiani'

Offensiva diplomatico-legale del governo del premier islamico Recep Tayyip Erdogan per la restituzione alle famiglie biologiche dei bambini di orgine turca dati in affidamento a “famiglie cristiane” in europa, iniziando da quelli andati a coppie omosessuali.

Yoani Sanchez vola in Brasile: "Profumo di libertà"

“Questa volta, prima di partire dall'Avana, non mi hanno portato in una stanza per svestirmi o per degli accertamenti. Tutto sta andando bene”. E' a Twitter che Yoani Sanchez affida il suo entusiasmo per il viaggio che ha intrapreso, dopo averlo atteso per anni: quello che l'ha portata in Brasile.

A Berlino il nuovo film di Panahi

È stato proiettato  alla sessantatreesima Berlinale il nuovo film di Jafar Panahi dal titolo Closed Curtain. “Non è un film contro il regime. Racconta, di fatto, la prigionia di Panahi nella sua casa al mare” - spiega il fidatissimo collaboratore di Panahi e co-regista Kamboziya Partovi. “L’unica storia che si poteva raccontare. Per un regista è difficile non lavorare”.