Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

16/06/19 ore

Le Brevi

Treviso, il vicesindaco Gentilini e il muro antibarboni

Un muro anti-barboni: è l'ultima iniziativa del leghista Giancarlo Gentilini. Il vicesindaco di Treviso ha deciso di far erigere, in pieno centro storico, una barriera di paletti in legno di tre metri di altezza per recintare il portico e il parcheggio dell'ex sede della Provincia.

Nozze gay, l'Assemblea nazionale francese dice sì

L'Assemblea nazionale francese, la camera bassa del Parlamento d'oltralpe, ha approvato la legge che legalizza il matrimonio tra gli omosessuali e apre all'adozione per le coppie gay.

Crisi, Ue taglia fondi umanitari

La crisi colpisce anche il mondo della solidarietà. L’Europa è il primo donatore nel mondo per contributi umanitari e progetti a lungo termine nelle zone più povere del pianeta: circa il 50% del denaro proviene da fondi europei; malgrado la forte tradizione, però, le donazioni scenderanno del 5%.

Libia, la Corte Suprema ripristina la poligamia

La sezione costituzionale della Corte suprema libica ha abolito il divieto sulla poligamia imposto da Muammar Gheddafi, ribaltando quella parte della legge sul matrimonio introdotta dal vecchio regime che impediva di avere più mogli perché ritenuta contraria alla Sharia.

Spagna: nozze islamiche, ‘repetita iuvant’

Ci sono ancora città come Melilla (colonia spagnola) in cui il 41% degli 80 mila abitanti, nonostante l'origine marocchina e la fede professata in Allah, è costretto a sposarsi due volte per vedere convalidato il Nikah, matrimonio in arabo.

Foxconn, svolta epocale: sì ai rappresentanti sindacali

Foxconn, il colosso taiwanese che assembla, fra l'altro, i prodotti della Apple, permetterà ai suoi dipendenti di eleggere i propri rappresentanti sindacali.

Francia, primo sì alle nozze gay

I deputati francesi hanno detto sì all'articolo della legge sul matrimonio per tutti che riguarda il matrimonio gay. L'Assemblea Nazionale d'oltralpe ha adottato oggi, con 249 voti a favore e 97 contrari, l'articolo chiave del progetto di legge sulle nozze e l'adozione da parte delle coppie omosessuali, eliminando di fatto l'esigenza di una differenza tra i sessi come discriminante fondamentale per il diritto al matrimonio.

Staminali, Crotone: il sì dei giudici alla cura compassionevole

“Il diritto alla salute, nei casi di necessità, urgenza ed eccezionalità come questo in esame, deve essere inteso quale situazione giuridica soggettiva perfetta non solo all'assistenza in sé quanto piuttosto a quel tipo e da quel livello di servizio sanitario in grado di garantire al malato quantomeno una vita dignitosa”.

Libertà di stampa, in Italia "uso pericoloso delle leggi bavaglio"

“La diffamazione deve essere ancora depenalizzata” e c'è “un pericoloso uso delle leggi bavaglio”. Per questo motivo, secondo il rapporto di Reporters sans Frontières pubblicato il 30 gennaio, l'Italia si assesta al 57° posto nella classifica mondiale per la libertà di stampa.

L'Italia che non si vede

È iniziata a Roma la quarta edizione de  L'Italia che non si vede, la rassegna cinematografica dedicata a quel cinema italiano di qualità che non riesce a trovare una distribuzione.

Iran, in manette decine di giornalisti

Collaborazione con media stranieri: è questa l'accusa rivolta a decine di giornalisti iraniani, arrestati dai servizi di sicurezza di Teheran dopo la perquisizione nella redazione di quattro giornali riformisti (Shargh, Bahar, Etemad e Arman).