Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

25/04/24 ore

L'abito non fa il monaco, Don Ciotti: "Sì ai vescovi gay"


  • Serena Guerrera

“Un vescovo secondo me può benissimo essere gay, l’importante è vivere la propria dimensione in modo trasparente e pulito. In questo, non c'è differenza tra gay ed eterosessuali”.

 

A pronunciare queste 'scandalose' parole è Don Luigi Ciotti, fondatore di Libera, l’associazione contro i soprusi della mafia, che intervistato su Radio Due durante la trasmissione “Un giorno da pecora” dice la sua sul sacerdozio per gli omosessuali.

 

Il sacerdote, nonostante continui a manifestare la sua opinione contraria riguardo ai matrimoni gay, ci tiene a sottolineare che comunque bisogna rispettare indistintamente i diritti civili di tutti soprattutto in un Paese, l'italia, dove "ci sono situazioni in cui non vengono rispettati certi diritti. Il matrimonio lasciamolo stare, ma sì ai diritti civili”, dice il 'don'.

 

Le ultime “battute”, poi, prima di salutare, sono invece dedicate ai “nostri” politici e all’utilizzo che quest’ultimi fanno di “Dio”: “credo – dice Don Ciotti - che nessuno debba nascondersi dietro Dio, c’è bisogno di una coerenza. Il Vangelo raccomanda di parlare chiaro e chi si impegna veramente per i diritti e per la giustizia può dire di stare dalla parte di Dio. Altrimenti, si fanno solo parole“.


Aggiungi commento


Archivio notizie di Agenzia Radicale

é uscito il N° 118 di Quaderni Radicali

"Politica senza idee - La crisi del Partito Democratico"

Anno 46° Speciale Febbraio 2023

è uscito il libro 

di Giuseppe Rippa

con Luigi O. Rintallo

"Napoli dove vai"

Aiutiamoli a casa loro? Lo stiamo già facendo ma male.

videoag.jpg
qrtv.jpg

è uscito il nuovo libro 

di Giuseppe Rippa

con Luigi O. Rintallo

"l'altro Radicale
Essere liberali
senza aggettivi"

 (Guida editori) 

disponibile
in tutte la librerie