Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

19/02/18 ore

POLITICA

Prostituzione, sognando Amsterdam: la Napoli sperimentale di Luigi de Magistris

Forse è vero, è ingeneroso ironizzare sul fatto che la Napoli di de Magistris si sia ridotta al lungomare liberato. Il sindaco della rivoluzione arancione, infatti, mentre lavora alacremente con tutta la Giunta al progetto di un movimento di sindaci che guardi alle elezioni politiche del 2013, sforna idee una dietro l’altra, per trasformare la sua città in una sorta di laboratorio dove provare soluzioni ai problemi che investono poi l’intera nazione.

de Magistris vuole “scassare” in tutta Italia

In una Napoli ridotta ai minimi termini del lungomare liberato, fra regate di vela, coppe Davis e giri d’Italia, il sindaco de Magistris medita il grande salto nella politica nazionale. Per la precisazione pensa a un movimento politico animato dai sindaci da presentare alle prossime elezioni. Lo ha confermato, in un'intervista nel programma La Zanzara su Radio 24, specificando che sarà “un movimento politico organizzato, qualcosa di distante dai partiti seppur non in conflitto con essi".

Amnistia, al meeting di CL campeggia solo il No di Luciano Violante

Nell’ambito del Meeting di Comunione e Liberazione si è tenuto un convegno sull’emergenza carceri, dal titolo “Vigilando redimere. Quale idea di pena nel XXI secolo”. I radicali non saranno di certo gli unici a trattare questo tema, ma sicuramente sono i soli a combattere in modo quotidiano la battaglia contro l’affollamento carcerario e contro la pluridecennale violazione del diritto costituzionale, europeo e internazionale da parte dello Stato italiano. Per questo l’assenza nel dibattito di qualsiasi figura dell’universo radicale è quantomeno rilevante...

CL rende sempre omaggio al potere, lo ha detto Famiglia Cristiana

Proprio in questi giorni il direttore di Agenzia Radicale sottoponeva a un’analisi della redazione il modus operandi di Comunione e Liberazione, che in occasione del meeting di Rimini ha archiviato la lunga e ingombrante stagione formigoniana senza colpo ferire, apparentemente volando alto, come si evince dal titolo dato alla kermesse di quest’anno, sostanzialmente, cambiando in fretta e furia cavallo con la lisciata di pelo a Mario Monti e al suo governo tecnico.

Trattativa Stato-Mafia, lo scontro Scalfari-Zagrebelsky in punta di “giustizia”

La polemica di Zagrebelsky sulla vicenda della trattativa stato-mafia che ha investito il presidente della Repubblica e la piccata risposta di Scalfari infiammano lo scontro ormai a visto aperto tra le diverse anime di Repubblica.

Giustizia, le parole di Monti nell'attesa dei fatti

Alla vigilia meeting di Comunione e Liberazione – quest’anno quanto mai interessante dopo la bufera formigoniana – il settimanale 'Tempi' anticipa online i contenuti di un’intervista che il direttore Luigi Amiconi ha strappato al Presidente del Consiglio, nella quale tutti i temi più scottanti dell’agenda politica sono stati toccati. Fra questi non poteva mancare la Giustizia, vero cancro del sistema-paese, ripetutamente oggetto delle denunce radicali.