Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

23/09/17 ore

Le Brevi

Pussy Riot, niente libertà vigilata per la leader Nadia

Un tribunale russo ha respinto la richiesta di scarcerazione di Nadia Tolokonnikova, leader del gruppo ''Pussy Riot'', arrestata in seguito alla ''preghiera punk'' anti Putin, avvenuta lo scorso anno nella cattedrale ortodossa di Cristo Salvatore a Mosca.

Stupro di gruppo, Consulta: no al carcere preventivo obbligatorio

La Corte Costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’articolo 275 comma 3 del Codice di procedura penale, nella parte che prevede l’obbligatorietà della custodia cautelare in carcere per chi è accusato di violenza sessuale di gruppo, anche se esistono gravi indizi di colpevolezza: occorre cioè valutare caso per caso e se possibile, applicare misure alternative secondo il criterio del “minore sacrificio necessario”.

Russia, Navalny è stato scarcerato

Alexei Navalny è stato scarcerato in via provvisoria a condizione che non lasci Mosca, un giorno dopo essere stato condannato a cinque anni di carcere per appropriazione indebita.

Bangladesh: condannato a morte il leader del partito islamico

Il tribunale penale internazionale di Dacca, in Bangladesh, ha condannato a morte per impiccagione Alì Ahsan Mohammad Mujahid, 65 anni, segretario del partito islamico Jamaat-e-islami nonché esponente politico autorevole dell’opposizione, per crimini contro l’umanità commessi durante la guerra di indipendenza dal Pakistan nel 1971.

Aborto, Irlanda: riaperto il dibattito in Parlamento

Il Parlamento irlandese ha riaperto il dibattito ormai ventennale per consentire di far passare una legge che renderebbe legale l’aborto nel paese qualora la vita della donna fosse in pericolo.

Pena di morte, torna il boia in Pakistan

Nel Pakistan è stata reintrodotta la pena di morte e ora 8000 detenuti che erano stati precedentemente condannati rischiano l’esecuzione.

Femen, asilo politico francese per la leader Shevchenko

Inna Shevchenko, una delle fondatrici del movimento Femen, ha ottenuto dalla Francia lo status di rifiugiata. La 23enne ucraina, che aveva presentato domanda di asilo politico per scongiurare il rischio di subire persecuzioni nella sua terra d'origine a causa della sua attività, era arrivata a Parigi lo scorso agosto con un visto turistico.

Pakistan, danzano sotto la pioggia: uccise due adolescenti

Avevano 15 e 16 anni, Basra e Sheza Noor, colpevoli soltanto di essersi fatte riprendere mentre ballavano sotto la pioggia: le due sorelle sono state uccise, insieme alla madre Noshehra, a Chillas, nel nord del Pakistan, da un gruppo armato, forse guidato dal fratellastro 22enne delle due ragazze: a denunciare il fatto un altro fratello delle vittime.

Pena di morte, Texas: eseguita la 500esima condanna

Il Texas ha giustiziato con un'iniezione letale una donna condannata per aver accoltellato a morte la sua vicina 71enne nel 1997, la prima esecuzione in Usa di una donna in quasi tre anni.

Siria, Ginevra 2: salta l'accordo Usa-Russia

Si è concluso con un nulla di fatto l’incontro organizzato ieri a Ginevra per cercare di trovare soluzioni al conflitto siriano, che secondo l’Osservatorio per i diritti umani ha portato alla morte oltre 100.000 persone dall’inizio della rivolta.

Carceri, Cancellieri: amnistia unica soluzione

''Al di là delle considerazioni che appartengono al Parlamento e che sono strettamente politiche e quindi è giusto che sia il Parlamento a decidere qualsiasi provvedimento di clemenza, io credo che sarebbe l'unica soluzione, la strada maestra, per respirare un attimo e poter ripartire bene. Però il problema è squisitamente politico e non mi appartiene, ma sarebbe la soluzione tecnica più semplice e piu' efficace''.