Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

18/12/17 ore

POLITICA

Terremoto e disastri naturali: la proposta politica radicale dall'Irpinia ad oggi: intervista a Geppi Rippa di Alessio Falconio

Il drammatico terremoto che ha colpito il nord del Lazio, le Marche, che ha avuto ripercussioni in quasi l’intera mappa dell’Italia centrale, ha riproposto quanto sia grave la responsabilità della classe dirigente per l’assenza di ogni forma di prevenzione ai problemi strutturali del territorio, dell’assetto idrogeologico, dei rischi sismici, industriali, da inquinamento a cui le popolazioni sono sottoposte...

 

- Terremoto e disastri naturali: la proposta politica radicale dall'Irpinia ad oggi: intervista a Geppi Rippa di Alessio Falconio (da Radio Radicale)

Europa delle patrie o patria europea?

Il 5 e 6 luglio 2007, presso il Parlamento europeo a Bruxelles, si era tenuto un seminario dal titolo “Europa delle patrie o patria europea?”, promosso dai parlamentari europei radicali presenti nel gruppo dell’ELDR (Partito Europeo dei Liberali, Democratici e Riformatori). Nei suoi interveti Marco Pannella, leader storico dei radicali, torna a più riprese sul concetto di “Patria europea” contrapposta all’Europa delle nazioni. Quelli che seguono sono stralci dei suoi interventi sul tema in più fasi della discussione, pubblicati nel numero 102 di Quaderni Radicali e riproposti nel fascicolo speciale 112 della rivista, uscito a luglio.

Pannella: Io, Altiero Spinelli e il federalismo europeo

Pubblicata per la prima volta nel numero 110 di Quaderni Radicali e riproposta nel numero speciale 112 in omaggio al leader radicale da poco scomparso, la conversazione fra Marco Pannella e Giuseppe Rippa offre numerosi spunti di riflessione su tematiche quanto mai attuali, mentre l'Unione Europea vive la crisi pù grave dalla sua creazione.

Pannella, il futuro del mito laico

L'omaggio a Marco Pannella di Quaderni Radicali: ne ha parlato compiutamente il direttore Giuseppe Rippa, nel corso di un'intervista rilasciata ad Alessio Falconio, direttore di Radio Radicale, che qui riproponiamo  in versione trascritta dal file audio.

Pannella, Radicali ieri e oggi

Correva l'anno 2008 quando il direttore Giuseppe Rippa incontrò Marco Pannella per una corposa conversazione pubblicata sul numero 101 di Quaderni Radicali. Il testo - ripubblicato questo mese sul numero 112 della rivista dedicato al leader recentemente scomparso - per molti aspetti è di stringente attualità, sia per una lettura in chiave interna al partito radicale, in preda a una crisi di "successione" non poco deprimente, sia per le interpretazione e le analisi ivi contenute sulla crisi europea e più in generale del mondo, che risultano anticipatrici e quanto mai azzeccate.

Pannella, da pericolo dinamico a monumento statico

Il numero speciale di Quaderni Radicali dedicato a Pannella -  "un canestro pieno di parole" -  ospita una raccolta di scritti della "voce di Marco" pubblicati in 39 anni sulla rivista, introdotti da una conversazione tra il direttore Giuseppe Rippa e Luigi O. Rintallo che parte dall'analisi dell'ennesima opera mistificatoria messa in atto da media anche e subito dopo la morte del leader radicale.