Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

03/04/20 ore

CINEMA

Venezia Cinema 2013: fronte Hollywoodiano compatto, produttori italiani contro la politica

Ad aprire la sfilata delle star della 70esima Mosta internazionale d'arte cinematografica di Venezia sarà l'inconsueta coppia George Clooney-Sandra Bullock in Gravity, lo sci-fi in 3-D diretto da Alfonso Cuaron. di Vincenzo Basile

A Locarno film festival 2013 antiche glorie, nuove trasgressioni e perplessità sui premi

Il Palmares: Pardo d’oro inspiegabile  a Historia de la mueva mort di Albert Serra, sconclusionata variazione su un anziano Casanova che alla fine della sua vita, incontra un Dracula salvifico vampirizzatore di quegli esseri umani che senza il suo intervento sarebbero altrimenti destinati ad eterna pena (?). di Vincenzo Basile

 

L'etica Prêt-à-Porter degli illuminati ri-condanna a Locarno il "Sangue" di Del Bono e Senzani di V.B.

“Locarno film festival 2013”: La Stella, lo Stallo e la Stazione di V.B.

 Le luci di Locarno sul (ex) Principe delle Tenebre di V.B

L'etica Prêt-à-Porter degli illuminati ri-condanna a Locarno il "Sangue" di Del Bono e Senzani

La storia: l'ex brigatista Giovanni Senzani e Pippo Del Bono percorrono insieme ma ognuno col suo passo, il cammino di dolore e perdita che inizia dalla morte delle persone a loro più care. Per il primo la compagna, per l'uomo di teatro, la madre. di Vincenzo Basile

 

“Locarno film festival 2013”: La Stella, lo Stallo e la Stazione di V.B.

Le luci di Locarno sul (ex) Principe delle Tenebre di V.B

“Locarno film festival 2013”: La Stella, lo Stallo e la Stazione

Ingresso trionfale per Faye Dunaway domenica sera dal red carpet direttamente sul palco di Piazza Grande, scortata da Carlo Chatrian e dal presidente del Festival, Carlo Solari. Dopo la lettura di un foglietto di appunti di ringraziamento, come sempre affascinante e carismatica nonostante qualche dignitoso ritocchino e il tacco “0”,  ha osservato come “a Locarno io abbia sentito maggiormente che a Venezia o a Cannes, la passione per il cinema, sia nella risonanza del pubblico che attraverso i ricordi dei periodi difficili della mia carriera quando fare cinema a Hollywood era assolutamente impegnativo e totalizzante. Passione necessaria per andare avanti e crescere artisticamente perché il cinema è l'insieme di tante arti, recitazione, musica, fotografia ecc. E tale sua natura lo rende incredibilmente complesso”. di Vincenzo Basile

 

Le luci di Locarno sul (ex) Principe delle Tenebre di V.B.

Le luci di Locarno sul (ex) Principe delle Tenebre

Sir Christopher Lee riscuote un irresistibile successo personale al festival di Locarno, questa estate alla 66esima edizione, a breve distanza dai quasi coevi Cannes (69 primavere) e Venezia (70). La rassegna viene aperta da Indebito l'ultimo film di Andrea Segre, di cui molti ricorderannno quell' Io sono Li dell'anno scorso. Non a caso non si tratta della solita super-produzione sui cui incassi previsti scommettere. di Vincenzo Basile

Bimbi belli - Esordi nel cinema italiano 2013

Nella rassegna di successo Bimbi belli-Esordi nel cinema italiano 2013 organizzata da Nanni Moretti al Nuovo Sacher di Roma vince il film di Leonardo Di Costanzo L'intervallo, la cui straziante trama ha ammaliato talmente tanto che il pubblico lo ha votato vincitore insieme a Pulce non c'è di Giuseppe Bonito. di Giovanni Lauricella