Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

20/05/19 ore

CINEMA

Lo sviluppo del sistema V.O.D. in Italia

Recentemente la nuova piattaforma digitale Redbox-Verizon, l'unica in grado di tenere testa a Netflix sul mercato americano, ha ottenuto con nuovi accordi, i film Paramount ed MGM garantendo un ampia distribuzione cinematografica mediante video on demand.

L'attuale situazione del cinema in Italia

La recente analisi del campione Cinetel, rappresentativo del 90% del mercato cinematografico italiano, evidenzia che per quanto riguarda le sale cinematografiche, durante il mese di novembre gli incassi  sono sostanzialmente uguali  quelli del 2011, ed  interrompe il trend fortemente negativo che ha caratterizzato tutto il 2012 con i 10 milioni 243 mila biglietti venduti.

Il coraggio di Rahima: 'Buon anno Sarajevo' di Aida Begić

Sgranate immagini cineamatoriali ritraggono feste scolastiche in tempi di guerra, con il terribile contrasto di cui lo spettatore è da subito consapevole tra l'innocenza dei bambini e la violenza di ciò che li circonda, la loro inconsapevolezza e la loro istintiva sofferenza, icasticamente rappresentata da altre riprese di repertorio su una Sarajevo sventrata dalle bombe. di Giovanni A. Cecconi

L'amore ai tempi di 'Moonrise Kingdom'

In una angolosa e simmetrica casa rossa e bianca su un'isola immaginaria del New England nostalgicamente aggrappata all'anno 1965, agli incompresi e solitari dodicenni Suzy e Sam basta un solo sguardo per riconoscersi e innamorarsi senza scampo. di Florence Ursino

La crisi delle sale e l'alternativa del video on demand

Secondo gli ultimi dati resi noti dalla SIAE il cinema italiano in sala, in soli sei mesi, perde il 16,7% degli ingressi, pari a circa dieci milioni in meno di biglietti venduti e vede calare gli  incassi al botteghino da 369 a 315 milioni di euro (-14,7%) con i problemi maggiori al Sud.

Anche la cultura in crisi economica, i riflessi nell’industria del cinema

In Italia il ruolo dell'industria culturale è fortemente  marginalizzato e sottovalutato nonostante l'immane patrimonio di beni culturali del paese. A ciò si aggiunge il fatto che questo tipo di industria non  ha una grande domanda interna in quanto fortemente legata al reddito degli italiani risultando perciò con l'attuale crisi un bene di lusso.