Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

26/04/17 ore

COSE RADICALI

Droghe, il fallimento delle politiche repressive. La relazione dell'Antimafia silenziata dai media

Nella Relazione Annuale 2014 della Direzione Nazionale Antimafia  - pressoché sconosciuto perfino alle classi dirigenti del nostro Paese - le pagine relative alla cannabis, riprodotte qui di seguito, ripropongono a distanza di 40 anni le tesi “radicali” oggetto di iniziative di disobbedienza civile che hanno coinvolto decine di militanti e dirigenti radicali.

Una collezione di Quaderni Radicali per l’Asta Radicale di autofinanziamento

Attraverso un’asta di autofinanziamento, promossa dal Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito e da Radicali Italiani, si ricordano i sessanta anni del Partito Radicale. Con quest’asta si vuole accendere un faro su oggetti pieni di significato storico, facendo rivivere le origini, l’impegno, le lotte di 60 anni.

Mafia Capitale, Pannella denuncia il Comune per discriminazione razziale

Marco Pannella denuncia Roma Capitale per discriminazione razziale nei confronti dei Rom. La prova? Il nostro docufilm "Dragan aveva ragione", presentato al Senato della Repubblica in anteprima il 23 ottobre scorso grazie all'interesse del sen. Luigi Manconi, per via delle violazioni dei diritti umani e dei gravi reati contenuti nel lungometraggio. di Camillo Maffia e Gianni Carbotti

Impresentabili. Bernardini alla Bindi: a quando le liste buone preparate direttamente dall’Anm

"Sono un’'impresentabile' vera - ha dichiarato Rita Bernardini, segretaria di Radicali italiani -. Infatti, per le condanne ricevute per le disobbedienze civili che da vent’anni porto avanti con il movimento radicale per la legalizzazione della cannabis, non posso candidarmi alle elezioni amministrative, regionali comprese (*).

Il bel giorno di Emma Bonino

«Il bollettino medico contiene una buona notizia, perché gli esami clinici e la tac fatti in questi giorni evidenziano una dissipazione di ogni evidenza di cancro, e quindi è il meglio che mi potevo aspettare». Così, Emma Bonino – in collegamento con Radio Radicale – ha voluto condividere con gli ascoltatori anche questa fase positiva del percorso” della malattia, cogliendo l’occasione per ringraziare non solo il collegio medico, i professori Santini, Cortesi e Tombolini, ma anche tutto il personale medico e paramedico che in questi mesi l’hanno assistita.

Asta Radicale per i primi sessanta anni del Partito Radicale

2015, sessanta anni di storia Radicale, sessanta anni di lotte e conquiste. I sessanta anni del Partito Radicale sono questo e anche di più. Sono la storia del partito più longevo d’Italia che nel 2015 celebra i suoi sessanta anni di attività. Molte sono le persone che vi hanno partecipato e che hanno spinto il Paese a confrontarsi sui temi fondamentali della vita e delle libertà, portando a importanti conquiste sociali...

 

- Presentazione dell'asta Radicale con Bandinelli, Spadaccia, Rippa, Federico (Radio Radicale.it)

38 anni fa veniva assassinata Giorgiana Masi

Una delegazione radicale si è recata, come ogni anno, a ponte Garibaldi a Roma per ricordare come il 12 maggio 1977, Giorgiana Masi veniva uccisa mentre si recava a firmare i referendum radicali. Anche per questa morte la "ragion di Stato" ha impedito che si conoscesse la verità sui mandanti e su chi ha premuto il grilletto stroncando una giovane vita. Di seguito l'intervento di Andrea Maori su Quaderni Radicali n. 110 (speciale maggio 2014) che ricostruisce la drammatica sequenza di quella giornata ...

 

- Manifestazione in ricordo dell'assassinio di Giorgiana Masi (da Radio Radicale.it)

Comitato Nazionale di Radicali Italiani, la mozione generale approvata

Il Comitato Nazionale di Radicali Italiani, riunito a Roma il 17, 18 e 19 aprile 2015prende atto di quanto denunciato nella sua relazione dalla Segretaria del Movimento riguardo alle condizioni di illegalità in cui continua a versare (nonostante la diminuzione della popolazione detenuta) il sistema penitenziario italiano e l’amministrazione della giustizia civile, penale e amministrativa con il carico paralizzante e anticostituzionale di oltre 10 milioni di procedimenti pendenti;

Carceri e tortura, “basta macelleria del diritto”: l’iniziativa nonviolenta di Bernardini e Pannella

L’ennesimo suicidio dietro le sbarre, il 14° dall’inizio dell’anno, è avvenuto nel carcere di Piacenza. “Una mattanza che non accenna a diminuire a causa delle condizioni inumane e degradanti di buona parte delle nostre prigioni". Una ragione ulteriore che spinge Rita Bernardini a proseguire lo sciopero della fame, che dura ormai da oltre un mese per sensibilizzare chi di dovere.

Italicum, Radicali aderiscono all'appello di Italia Unica

Le questioni sollevate da Italia Unica - l'abnorme premio di maggioranza, la forte presenza di parlamentari nominati e non eletti, la non elettività popolare del Senato - rappresentano non un rischio, ma una certezza di ulteriore involuzione anti-democratica della vita istituzionale italiana, già connotata dalla totale illegalità del sistema giustizia... dichiarazione di Rita Bernardini, Emma Bonino, Marco Cappato e Marco Pannella

Contro lo smantellamento del Parco Nazionale dello Stelvio

Proprio quest’anno, il Parco Nazionale dello Stelvio compirà i suoi primi ottant’anni; istituito nel 1935, oltre ad essere uno dei più antichi d’Europa, è anche il più esteso dell’arco alpino. Ma questo ottantesimo compleanno rischia di diventare il funerale del Parco, nato per garantire una tutela unitaria delle valli del massiccio montuoso Ortles-Cevedale tra Lombardia, Trentino e Sudtirolo. Fabrizio Cianci (Segretario EcoRadicali – Associazione Radicale Ecologista)