Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

21/02/24 ore

STILE LIBERO

Storie di mafia, storie da ricordare (14): 16 ottobre 1945 Mario Paoletti, il carabiniere di Teano

La mafia e le sue vittime vanno sempre ricordate, tutto ciò andrebbe insegnato nelle scuole e andrebbe creata ad hoc una materia scolastica su tutto questo: cosa aspettano i vari governi che si susseguono e cosa li blocca nel non farlo?… Ricordare e parlarne: oggi parliamo di Mario Paoletti, il carabiniere di Teano in provincia di Caserta. Siamo agli inizi degli anni ’40 del 1900... di Dario Caputo

Storie di mafia, storie da ricordare (13): Don Stefano Caronia

La nostra storia va avanti, i nomi e le loro storie non vanno dimenticati: mai dovrebbe succedere una situazione del genere come, purtroppo, succede, puntualmente, nella storia della nostra amata Penisola italiana. Ci sono storie che vanno portate avanti, nella loro unicità e nel loro essere vere e sane, pure. Le vittime, innocenti, cadute per mano della mafia e della criminalità organizzata vanno sempre e per sempre ricordate, per il loro esempio e per le loro virtù… di Dario Caputo

Storie di mafia, storie da ricordare (12): Pietro Ponzo, il contadino socialista ucciso nel febbraio del 1921

La storia continua, la nostra storia nel ricordo e nell’affrontare tematiche delicate, quanto importanti, va avanti: le vittime di mafia devono essere ricordate e il loro sacrificio deve essere ripreso e portato avanti dalle nuove generazioni. Non bisogna mai dimenticare questi uomini e queste donne, a volte anche neonati o bambini privi di ogni forma di “possibile” colpa, che hanno donato la loro vita per dei valori, per la libertà e per i diritti. Dopo le tante storie già affrontate, andiamo ad affrontare oggi quella di Pietro Ponzo, il contadino socialista ucciso nel febbraio del 1921, all’età di 69 anni… di Dario Caputo

La pesca che amo: ecologia marina e non solo. Corso di pesca per ragazzi

La pesca deve essere effettuata in modo da minimizzare il suo impatto, consentendo alla flora e alla fauna marina di prosperare, utilizzando specifiche tecniche di pesca e adattando la pesca alle mutevoli condizioni ambientali…” recita uno dei tanti pur meritevoli slogan che vengono proposti per educare ad un rapporto corretto che rispetti l’ambiente e la natura. La conversazione che segue su Agenzia Radicale Video con Giuseppe Vasapolli, creatore di La pesca che amo il corso di pesca per ragazzi, descrive la sua esperienza nello spirito di chi ha maturato questa idea “perché pescatori non si nasce… si diventa”… 

 

- La pesca che amo: ecologia marina e non solo. Corso di pesca per ragazzi (Agenzia Radicale Video)

Storie di mafia, storie da ricordare (11): i carabinieri Fedele De Francisca e Calogero Cicero

Torniamo a fare oggi quello che dovremmo fare tutti i giorni, ovvero ricordare le vittime cadute per mano della mafia e della criminalità organizzata, uomini e donne troppe volte dimenticati. Il ricordo dovrebbe essere una disciplina che andrebbe insegnata ai nostri ragazzi sui libri di scuola e nelle loro ore di formazione. Ritorniamo ora indietro nel tempo, indietro negli anni e ripercorriamo qui la figura di un altro martire della legalità: il carabiniere agrigentino Fedele De Francisca… di Dario Caputo

L'anti-berlusconismo smemorato

Il Berlusconismo è un termine improprio per definire un fenomeno originato dal successo che ebbe Silvio Berlusconi nella finanza e nella politica. Berlusconi ci aveva abituati al suo essere eterno, al punto che, quando giorni fa fu ricoverato urgentemente dopo essere stato da poco dimesso dall'ospedale, sembrava che a breve lo avremmo rivisto ancora nella scena politica… di Giovanni Lauricella